Giovedì, 21 Ottobre 2021
social

Strane pietre rosse sulla costa adriatica: probabili pezzi di vecchi ordigni bellici

Non è la prima volta che lungo la costa adriatica vengono rinvenuti ordigni di questo tipo. Bisogna fare attenzione ed è fondamentale non toccarli. I frammenti, se sommersi, non si attivano, mentre possono incendiarsi con il calore del corpo umano

Possono essere di forme e dimensioni diverse e presentano colorazioni strane, è accaduto pochi giorni fa: è stato rinvenuto sul litorale tra il Lido di Savio e Milano Marittima un blocco di fosforo portato dalla mareggiata: potrebbe essere un pezzo di un vecchio ordigno bellico. Si presentava come una grossa pietra grigia nella parte bassa e rossa in quella superiore.

Complici le belle giornate di fine febbraio, come leggiamo su Today.it, "un ragazzino di 14 anni che stava passeggiando in spiaggia con la madre ha raccolto il frammento. Non ravvisando alcun pericolo, ha portato il curioso blocco con sé e dopo pochi minuti la 'pietra' ha preso fuoco. L'ha lanciata lontano, bruciandosi le mani. Ustionato, è stato ricoverato per una notte in ospedale. Il Comune di Cervia raccomanda, in caso di rinvenimento in spiaggia di strani materiali non immediatamente identificabili, di non raccoglierli, in quanto se si tratta di fosforo potrebbe incendiarsi con il calore del corpo umano. Meglio avvisare Capitaneria di porto, Carabinieri, Polizia locale o Vigili del Fuoco". 

Pietre rosse sulla costa adriatica

Non è la prima volta che lungo la costa adriatica vengono rinvenuti ordigni di questo tipo. Cosa fare dunque? Sempice: bisogna fare attenzione ed è fondamentale non toccarli. "Le correnti marine trasportano di tutto. I frammenti, se sommersi, non si attivano, mentre possono incendiarsi con il calore del corpo umano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strane pietre rosse sulla costa adriatica: probabili pezzi di vecchi ordigni bellici

TriestePrima è in caricamento