rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cucina tradizionale

Bujadnik: l'antichissima ricetta della tradizione

Il bujadnik è un dolce che veniva e viene preparato principalmente nei giorni festivi, una tradizione che si tramanda di generazione in generazione con testimonianze che risalgono addirittura alla fine dell’Ottocento

Un dolce secco tradizionale del Friuli Venezia Giulia, più precisamente si tratta di un dolce friulano: esso infatti viene preparato a Resia ed ha origini antichissime. Stiamo parlando del bujadnik (o buiadnik): tante le variazioni nel tempo, oggi l’impasto - leggiamo su fondazioneslowfood.com - viene steso sulla piastra del forno e servito in piccoli pezzi quadrati o rettangolari. Questo dolce veniva preparato principalmente nei giorni festivi, una tradizione che si tramanda di generazione in generazione con testimonianze che risalgono addirittura alla fine dell’Ottocento, sicuramente però il dolce era diffuso in tempi ancor più remoti. Ecco la ricetta proposta dal sito alberghiera.it.

Ingredienti

Per quattro persone:

  • uovo 2;
  • farina di mais 275 g;
  • farina di segale 125 g;
  • farina di tipo 00 100 g;
  • fichi secchi 250 g;
  • uvetta sultanina 200 g;
  • panna per dolci (liquida) 250 g;
  •  panna da cucina (densa) 200 g;
  • zucchero 150 g;
  • noci 150 g;
  • lievito per dolci 1 bustina e 1⁄2;
  • mele 3;
  • semi di finocchio 1 cucchiaio;
  • sale q.b.
  • Latte q.b.
  • Burro q.b.

Procedimento

Versate le uova in una terrina, unite lo zucchero e con lo sbattitore elettrico o la frusta a mano, mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete, gradualmente e separatamente, la farina 00, la farina di segale e la farina di mais, aiutandovi (per impastare) con la panna e quindi aggiungendo del latte, quanto basta per far rimanere morbido l’impasto.

Ammorbidite l’uva sultanina in una tazza con acqua tiepida per 10 minuti. Tagliate i fichi a pezzetti, tritate grossolanamente le noci e aggiungeteli all’impasto insieme con un pizzico di sale, i semi di finocchio e il lievito. Togliete l’uvetta dalla tazza, strizzatela e versatela nell’impasto.

Sbucciate le mele, grattugiatele e incorporatele nel composto. Se l’impasto risulta troppo denso, aggiungete un po’ di latte. Sistemate in una tortiera un foglio di carta forno poco più grande del recipiente, imburratelo, quindi infarinatelo con la farina di mais. Versate il composto nella tortiera e livellate la superficie con una spatola.

Sistemate il recipiente in forno preriscaldato a 180° e fate cuocere per 45 minuti circa. Controllate la cottura con uno stuzzicadenti (che deve risultare asciutto), sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bujadnik: l'antichissima ricetta della tradizione

TriestePrima è in caricamento