rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cultura del territorio

Perché Trieste è la città del caffè

Non solo una bevanda energizzante che scalda il cuore, il caffè è molto di più, significa valore, cultura, condivisione e tradizione. Trieste è riconosciuta, anche a livello internazionale, come storica capitale del caffè espresso

Caffè: quale significato ha questo termine per i triestini? La città di Trieste ha da secoli un rapporto strettissimo con il caffè. Gli italiani, e i triestini in particolare appunto, sono detentori di un patrimonio che va valorizzato come bene collettivo, eppure spesso sembra quasi che non lo sappiano.

Quando si parla di “caffè”, nell’immaginario popolare si pensa subito a dei chicchi tostati, di color marrone, di forma più o meno semisferica, solcati da una linea nel suo lato piatto, da cui si ottiene una magica bevanda. Ma non si tratta solo di questo: non solo una bevanda energizzante e che scalda il cuore, il caffè è molto di più, significa valore, cultura, condivisione e tradizione. Trieste è riconosciuta, anche a livello internazionale, come storica capitale del caffè espresso. Questo riconoscimento è stato conquistato con fatica e passione, in tre secoli di tradizione caffeicola portata avanti da un intero comparto di filiera presente in città, ecco perché è importante mantenerlo, e per farlo bisogna innovarsi ma senza mai dimenticare le proprie origini.

La realtà in cui viviamo è soggetta a lente evoluzioni ma anche a continui e repentini cambiamenti. Cambiamenti che devono essere accolti con consapevolezza, in modo tale che la nostra città continui ad essere percepita e riconosciuta come la “capitale caffeicola” d’Italia. Insomma, bisogna continuare a lavorare sodo ogni giorno, oltre ad avere la capacità di innovarsi costantemente affinché la città mantenga il suo ruolo.

Il ruolo della città

Come far sì dunque che Trieste mantenga la sua autorevolezza come polo caffeicolo internazionale? Non solo le aziende, anche il ruolo dei triestini diventa fondamentale in tal senso. Occorre rafforzare questo processo e riappropriarci così della nostra storia, cultura e immagine per quanto riguarda l’universo del caffè espresso. Importante è il ruolo delle nuove generazioni e non solo. Responsabilità che hanno anche le istituzioni e i media che dovrebbero guardare al caffè come un universo da promuovere, ecco perché occorre un messaggio di sensibilizzazione e formazione sul tema. I ragazzi dovrebbero avere la possibilità di 'accedere' al ricco mondo del caffè, che può dare davvero molta soddisfazione e un futuro da costruire ambiziosamente. Impariamo quindi a riconoscere quello che beviamo, scoprire le sue origini e il duro lavoro che si cela all’interno di quella meravigliosa miscela contenuta nella nostra tazzina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Trieste è la città del caffè

TriestePrima è in caricamento