Tre friulani tra gli "eroi del Covid" nominati Cavalieri al merito della Repubblica

Tra i cittadini a cui il capo dello Stato ha voluto attribuire l'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica anche tre cittadini del Friuli Venezia Giulia, persone che si sono contraddistinte per il grande impegno mostrato durante l'emergenza sanitaria

Foto Ansa

È stato proprio ieri, 3 giugno 2020, che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato i nuovi Cavalieri al merito della Repubblica, ben 57 persone che si sono contraddistinte con storie bellissime e sono state riconosciute per la grande dedizione e il forte impegno mostrato durante l'emergenza epidemologica da Coronavirus. Tra i 57 italiani premiati hanno ricevuto l'encomio anche tre eccellenze del Friuli Venezia Giulia.

Come si legge su una nota del Quirinale, il presidente ha voluto insignire dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica "un primo gruppo di cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del Coronavirus. I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i cittadini a cui il capo dello Stato ha voluto attribuire l'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica c'è Maurizio Cecconi, professore di anestesia e cure intensive all’Università Humanitas di Milano e originario di Gonars, in provincia di Udine, è stato definito da Jama (il giornale dei medici americani) uno dei tre eroi mondiali della pandemia. Spuntano anche i nomi di Alessandro Santoianni e Francesca Leschiutta, rispettivamente direttore della casa di riposo della Parrocchia di San Vito al Tagliamento (PD) e coordinatrice infermieristica che, insieme agli altri dipendenti, sono rimasti a vivere nella struttura per proteggere gli anziani ospiti. Inoltre, Santoianni è direttore della casa di riposo di Paluzza (UD), una delle strutture più colpite dal Covid in regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • La Slovenia blocca i viaggi all'estero

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Piazza Libertà blindata: raffica di scontri tra manifestanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento