Colletta alimentare: la storica iniziativa del Banco Alimentare diventa "dematerializzata"

Dal 21 novembre all’8 dicembre saranno disponibili presso le casse dei supermercati italiani delle “gift card” da due, cinque e dieci euro. Al termine della Colletta, il valore complessivo di tutte le card sarà convertito in prodotti alimentari non deperibili

Foto collettaalimentare.it

Si svolgerà come di consueto anche in questo difficile anno la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, organizzata in tutta Italia dal Banco Alimentare Onlus, Fondazione che si occupa della raccolta di generi alimentari e del recupero delle eccedenze alimentari della produzione agricola e industriale e della loro ridistribuzione a strutture caritative sparse sul territorio che svolgono un'attività assistenziale verso le persone più indigenti.

Quest'anno, la 24esima edizione del progetto, a causa delle limitazioni imposte dal contenimento del contagio da Covid-19, si svolgerà in maniera diversa dalla consueta raccolta di alimenti donati dalle persone che fanno la spesa.

Una "card" al posto dei consueti acquisti da donare

Dal 21 novembre all’8 dicembre, saranno disponibili presso le casse dei supermercati italiani delle “gift card” da due, cinque e dieci euro. Al termine della Colletta, il valore complessivo di tutte le card sarà convertito in prodotti alimentari non deperibili come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, pesce e carne in scatola e altri prodotti utili. Tutto sarà consegnato alle sedi regionali del Banco Alimentare e distribuito, con le consuete modalità, alle circa 8mila strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 2.100.000 persone.

Le Card prendono quindi il posto degli scatoloni e diventano i nuovi “contenitori” della spesa. Una spesa che quest’anno non può più essere donata fisicamente, per ragioni di sicurezza sanitaria. Per le stesse evidenti ragioni di sicurezza non ci potranno essere nei supermercati i consueti gruppi di volontari entusiasti (145 mila fino allo scorso anno), che saranno presenti in numero ridotto solo il 28 novembre, compatibilmente con le norme vigenti nelle singole regioni.

La storica iniziativa del Banco Alimentare, oltre a essere per la prima volta “dematerializzata”, non si esaurirà in una sola giornata, ma per 18 giorni (dal 21 novembre all’8 dicembre) le card saranno in distribuzione nei punti vendita che aderiranno alla Colletta e potranno essere acquistate online sul sito www.mygiftcard.it, dove sono già disponibili.

Sarà inoltre possibile partecipare alla Colletta Alimentare facendo una spesa online sul sito www.amazon.it dal 1 al 10 dicembre e su www.esselungaacasa.it dal 21 novembre al 10 dicembre.

La Colletta a Trieste

Se sei interessato al progetto, Trieste Altruista cerca volontari motivati a gestire la giornata di Colletta Alimentare, che possano fare da referenti per ogni punto vendita e che avranno il compito di spiegare ai clienti le diverse modalità adottate quest’anno. 

Iscrivendosi al progetto è possibile dare la propria disponibilità, poi verrà pubblicata la lista dei supermercati assegnati. Per saperne di più basta iscriversi al progetto, non appena verrete ricontattati potrete avere tutte le informazioni del caso sulle varie fasi necessarie al corretto svolgimento dell’attività.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Associazione Banco Alimentare del Friuli Venezia Giulia Onlus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento