menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

Alcune lo amano e altre lo detestano, stiamo parlando del cappotto. Per scegliere il modello giusto non dobbiamo tenere in considerazione solo il trend del momento, è fondamentale fare una scelta che sia adeguata alla forma del nostro corpo. Ecco alcuni consigli

Alcune lo amano e altre lo detestano perché si sentono goffe e non valorizzate fisicamente, stiamo parlando del cappotto. Un capo d'abbigliamento particolare e soprattutto indispensabile durante la stagione fredda. Perché particolare? Perché non è facile scegliere quello più adatto a noi. Ebbene sì, bisogna trovare il modello più giusto per la propria silhouette, per esaltarla e camuffare qualche piccolo difetto. Ecco qualche consiglio utile.

Regole base

Prima di iniziare, è bene sapere che per scegliere il cappotto giusto non dobbiamo tenere in considerazione solo il trend del momento, è fondamentale fare una scelta che sia adeguata alla forma del nostro corpo, un particolare che non può essere trascurato. Una regola di base dovrebbe essere quella di scegliere un modello di cappotto semplice che scenda dritto sul corpo. Chi ha una vita sottile, ad esempio, potrebbe acquistare un cappotto segnato in vita. In generale, i cappotti con le cuciture longitudinali hanno un effetto snellente, per cui sono consigliati soprattutto a chi vuole sminuire le forme. La lunghezza del cappotto è fondamentale, consigliamo quelli che scendono fino a metà gamba, o appena più su. Infine, anche se adesso sono di gran moda, è meglio evitare pellicce per le forme curvy, perché dilatano troppo la figura.

Corpo minuto

Se siete basse e avete un corpo minuto è bene scegliere un modello stretto. Meglio puntare su un cappotto corto o acquistare un modello petite. I cappottini bon ton anni '50, con colletto tondo, potrebbero fare al caso vostro, oppure anche un cappotto asimmetrico.

Per le ragazze alte

Al contrario, se si è molto alte bisogna giocare con le proporzioni dirette, quindi un cappotto lungo, anche fino ai piedi, è la soluzione ideale. 

Per forme non importanti

Le forme del vostro corpo sono spigolose e squadrate? Avete le spalle larghe? Allora bisogna scegliere un modello avvolgente e più “rotondo”, così da smussare la figura. Il cappotto a uovo è l'ideale, questo modello ha una linea tonda, che si apre all’altezza dei fianchi e si stringe sulle cosce.

Fianchi larghi

Se avete i fianchi larghi, conviene optare per una soluzione che non li segni troppo, quindi un modello a trapezio, detto anche ad A. Inoltre, ricordate anche di evitare i cappotti svasati e lunghi, perché rischiate l’effetto campana. Altro trucchetto per valorizzare i fianchi larghi può essere quello di scegliere colori come il bordeaux, cammello, nero o blu scuro.

Per décolleté importanti

In questo caso, la regola numero uno è evitare cappotti a collo alto, perché finiscono per appiattire il décolleté. Al contrario, un cappotto blazer incornicerà il seno e l’intera silhouette con estrema raffinatezza, enfatizzando il décolleté con discrezione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento