Come vedono gli animali? A mostrarlo è un software

Sapevate sicuramente che tutti gli animali vedono e percepiscono l’ambiente circostante in modo differente rispetto all’uomo. Curiosi di scoprire la loro realtà? Oggi è possibile grazie ad un software

Foto di Giovanni Aiello

Sapevate sicuramente che tutti gli animali vedono e percepiscono l’ambiente circostante in modo differente rispetto all’uomo. Anche se molti di essi hanno occhi simili ai nostri, il nostro modo di vedere è unico in natura, condiviso solamente dalle scimmie antropomorfe e pochissime altre specie. Ogni specie si è infatti evoluta sviluppando le caratteristiche visive più adatte al proprio habitat e stile di vita. Curiosi di scoprire la loro realtà? Oggi è possibile grazie ad un software. 

Il software QCPA

Progettare un software in grado di modificare le foto scattate con lo smartphone per renderle uguali alla visione degli animali: è questa l'idea dei due creatori Jolyon Troscianko e Cedric van der Berg. Il progetto è stato chiamato QCPA (Quantitative Colour Pattern Analysis), e la cosa interessante è che lo hanno reso disponibile gratuitamente sul loro sito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come funziona?

Van den Berg ha spiegato che grazie alle intelligenze artificiali e al deep learning è oggi molto più semplice comprendere a quale stimolo evolutivo è dovuto il sistema neurale che differenzia la percezione del mondo negli animali da quella degli umani. Il lavoro del software è essenzialmente basato sull’analisi dei pattern cromatici nello spazio, questi ultimi, a loro volta, sono molto utili a comprendere i meccanismi neurali animali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento