Un batuffolo con grandi e buffe orecchie: ecco il dolcissimo coniglio di mare

Aspetto peloso, vive sott'acqua e ha delle "orecchie" nella parte frontale simili a quelle di un coniglio: si chiama Jorunna parva, un particolarissimo mollusco che ha fatto intenerire il mondo intero

Foto langolodelmammifero.altervista.org

Un mollusco nudibranchio appartenente alla famiglia Discodorididae: si chiama Jorunna parva, ed è un animale presente soprattutto nel Giappone. Un tipo di lumaca molto particolare soprannominata "coniglio di mare". Come mai? Basta guardarla: aspetto peloso, vive sott'acqua e ha delle "orecchie" nella parte frontale simili a quelle di un coniglio, anche se in realtà queste ultime sono due appendici sensoriali e servono all'animale per sentire stimoli chimici e tattili. Il suo aspetto ricorda quello di un dolce coniglietto ed è proprio per questo motivo che l'animale è diventato famoso, facendo intenerire il mondo intero. Grazie ad alcuni utenti di Twitter che hanno postato numerose foto di questo particolarissimo esemplare, oggi il coniglio di mare è conosciuto in tutto il globo.

Si trova principalmente nell’oceano Indiano, vicino alle coste della Tanzania e delle Seychelles, ma anche nell'oceano Pacifico e dunque nelle Filippine, in Giappone e nelle coste della Papua Nuova Guinea. La sua colorazione varia dal giallo al bianco. Come si legge su curiosandosiimpara.com, in realtà, questa lumaca di mare è stata scoperta per la prima volta nel 1938 ad est dell'arcipelago giapponese e misura circa 2,5 centimetri. Sono ermafroditi e vivono all'incirca un anno.

conigliomare-3

(Foto Today)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento