Da provare

Cotto in crosta, la ricetta tipica della tradizione triestina

Il prosciutto in crosta di pane va rigorosamente affettato a mano e si gusta al meglio come secondo piatto o come stuzzichino per un aperitivo, servito caldo con senape o con una grattugiata di cren

Amato dai triestini e prodotto tipico che dovrebbe sempre essere assolutamente provato dai visitatori, il prosciutto in crosta di pane è una specialità triestina, un antipasto di origine boema adottato dalla cucina locale in tempi remoti. Questo piatto è frequentissimo e reperibile in tutti i buffet della città, che nel rispetto della tradizione austroungarica, abbinano maiale, crauti e birra.

La ricetta storica, tramandata da oltre un secolo, prevede che le cosce suine fresche vengano profumate con aromi naturali e affumicate a caldo con trucioli di legno d’abete. Successivamente, il prosciutto disossato viene cotto in caldaie e poi completamente avvolto nell’impasto del pane, per essere infine messo in forno per almeno otto ore. La fetta risultante è di un bel colore rosato, con un sapore dolce, delicato e leggermente affumicato.

Il prosciutto in crosta di pane va rigorosamente affettato a mano e si gusta al meglio come secondo piatto o come stuzzichino per un aperitivo, servito caldo con senape o con una grattugiata di cren (radice di rafano). L’abbinamento ideale è con vini bianchi intensi, come una Malvasia, un Isonzo Pinot Bianco o un Friulano.

Vorreste provare a farlo in casa? Oggi vi proponiamo una versione semplice da preparare con la ricetta dal blog di Giallo Zafferano.

Ingredienti

Per 5-6 persone:

  • 500 g di prosciutto cotto di Praga in un solo pezzo;
  • 150 g di farina;
  • 150 g di farina integrale;
  • 100 ml di vino bianco secco;
  • 90 ml di olio evo;
  • 4 g di sale;
  • 1 cucchiaio di senape di Digione classica;
  • 1 tuorlo;
  • 1 cucchiaio di latte.

Procedimento

Iniziate con la pasta: unite le due farine, il sale, il vino e l’olio. Impastate e, se l’avete, utilizzate la planetaria con il gancio k. Mettete a riposare l'impasto, avvolgendolo con della pellicola per 30 minuti. Stendete la pasta ottenuta in modo sottile, deve essere di circa 2-3 mm. Spalmate la senape sul prosciutto e rivestitelo con la pasta. Spennellate il tutto con il tuorlo e il latte sbattuti insieme e infornate a 180° in forno preriscaldato e ventilato per circa 40-45 minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cotto in crosta, la ricetta tipica della tradizione triestina
TriestePrima è in caricamento