Covid19: le mascherine a 50 centesimi in vendita dai tabaccai

Arriva l'ordinanza, con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, che consente alle tabaccherie la vendita di dispositivi di protezione individuale: ovvero le mascherine chirurgiche al prezzo di 50 centesimi più Iva

Foto di Giovanni Aiello

Arriva la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ordinanza che porta la data del 19 maggio 2020, che consente la vendita di dispositivi di protezione individuale con "estensione alle tabaccherie di talune attività connesse all'emergenza epidemiologica COVID-19". Nello specificio, fino al termine dello stato di emergenza su tutto il territorio nazionale, la Gazzetta estende ai tabaccai questa possibilità: potranno vendere le mascherine chirurgiche il cui prezzo è stato fissato a 50 centesimi più Iva (in totale 61 centesimi).

"A decorrere dalla data di pubblicazione della presente ordinanza nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - si legge nel documento -  e fino alla cessazione dello stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da Covid-19, i titolari di concessione amministrativa per la rivendita di tabacchi e altri generi di monopolio aderenti alla Federazione italiana tabaccai (F.I.T.) sono autorizzati alla vendita al pubblico di mascherine facciali con le caratteristiche indicate nell'ordinanza n. 11/2020 e relativo allegato 1".

Una scelta utile a cercare di ampliare la rete di vendita e a rispondere alle numerose richieste da parte dei cittadini che necessitano dei dispositivi di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento