social

Cucina triestina: la minestra de bobici

Un piatto che fa parte della tradizione triestina e che unisce sapori semplici ma gustosi.

Dal Settecento, la città asburgica di Trieste, deve la sua crescita all'immigrazione proveniente dai Balcani e dall'Europa centrale. Questo portò inevitabile anche una forte influenza sulla sua tradizione culinaria che fu rappresentata da piatti facenti parte della cucina mediterranea (istriani, dalmati, greci ed ebrei sefarditi) e quella mitteleuropea (piatti austriaci, slovacchi, ungheresi, boemi ed ebrei ashkenaziti). A partire dall'annessione di Trieste all'Italia, si è poi assistito ad una continua crescita della cucina tipica triestina che introdusse nuovi cibi e piatti. 

La minestra di bobici è un piatto tipico della zona del Carso ed è di origine slava. È un piatto che si trova facilmente nei locali tradizionali, facile da preparare a casa e che prevede ingredienti semplici ma gustosi. Vediamo un po' l'occorrente:

240 gr di mais

250 gr di fagioli 

1 spicchio d'aglio

1 patata

1 cipolla

100 gr di pancetta affumicata

1 gambo di sedano

olio extravergine di oliva

sale, pepe

Tagliare la patata a dadini e fatela bollire per circa una quarantina di minuti assime ai fagioli, il mais. Nel frattempo tritare il sedano, la cipolla, l'aglio, il sedano e la pancetta. Versate il trito in un tegame e fate rosolare fino a sciogliere il lardo. Una volta dorato il soffritto, unite ciò che avete precedentemente bollito. Salate, pepate e fate cuocere a fuoco dolce per altri quindici minuti.

La zuppa è pronta per essere servita (la minestra xe pronta)! Buon appettito

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucina triestina: la minestra de bobici

TriestePrima è in caricamento