menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Facebook: come scoprire se i tuoi dati sono stati hackerati

I dati rubati dai profili Facebook possono essere usati dagli hacker per compiere frodi o furti di identità. Ma come fare a scoprire se si è tra i soggetti coinvolti? Gli utenti i cui account sono stati violati sono purtroppo oltre mezzo miliardo

I dati rubati dai profili Facebook possono essere usati dagli hacker per compiere furti di identità o frodi varie. Ad affermarlo sono alcuni esperti e ricercatori dopo che l'azienda di cyber intelligence Hudson Rock ha svelato come gli utenti i cui account sono stati violati sono oltre mezzo miliardo. Tra le informazioni di cui i pirati informatici sono venuti in possesso ci sono password, generalità, spostamenti, indirizzi email, relazioni personali e numeri di telefono. E tra i dati personali hackerati ci sarebbero anche quelli di Facebook, la piattaforma social più utilizzata al mondo. Ma come fare a scoprire se si è tra i soggetti coinvolti?

Come scoprire se i tuoi dati sono stati hackerati

Come leggiamo su Sky Tg24, alcuni siti aiutano a scoprire se i propri dati sono stati hackerati o meno. Il più celebre è Have I Been Pwned. Occorre inserire la propria mail o il proprio numero di telefono per scoprire se e quante volte queste informazioni sono state violate. Un altro sito che si può utilizzare, in questo caso per scoprire solamente se il proprio numero di telefono è stato hackerato, è The News Each Day.

Cosa fare in caso di violazione

Se scoprite che i vostri dati sono stati violati, l’unica cosa da fare è cambiare le password legate ai siti compromessi. Gli esperti consigliano, comunque, di non usare più il numero di telefono associato a Facebook per l'autenticazione a due fattori.

Le raccomandazioni del Garante per la Privacy

Per riconoscere un probabile attacco hacker, il Garante per la Privacy invita a fare attenzione alle anomalie sul cellulare, come l'improvvisa assenza di campo in luoghi in cui normalmente la ricezione è buona: potrebbe essere il segnale che un criminale si è impossessato del nostro numero di telefono per usarlo a scopo fraudolento. In tal caso bisogna contattare subito il call center del proprio operatore per verificare che qualcun altro non abbia chiesto e ottenuto il trasferimento dei nostri numeri su un'altra Sim.

Il Garante invita anche a tutti gli utenti di "diffidare di eventuali messaggi di testo provenienti dal numero di telefono di persone che conosciamo, con i quali vengano chiesti soldi, aiuto o dati personali, perché potrebbe trattarsi di una truffa azionata da malintenzionati che si sono impossessati della nostra numerazione".

Fonte Sky Tg24

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento