rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
A voi piace?

Le regole d’oro per un perfetto e "irriconoscibile" caffè decaffeinato

Un decaffeinato che non cambi nel gusto rispetto ad un classico espresso. Quali sono le regole da seguire?

Il caffè, un piacere a cui pochi sanno rinunciare: perfetto momento di pausa ma anche bevanda energizzante che dà la carica per affrontare lunghe giornate di lavoro. C’è chi ne beve pochi ma anche chi ne beve molti, ecco perché spesso si decide di optare per un decaffeinato.

Le regole

Anche il decaffeinato deve essere un buon caffè e possedere delle caratteristiche che rendano impercettibile al palato la presenza o meno della caffeina. Per ottenere un caffè decaffeinato d’eccellenza vanno rispettate le stesse regole che vengono adottate per il non decaffeinato: impiegare un caffè verde di qualità, decaffeinarlo ad arte, eseguire una corretta tostatura fino ad arrivare alla preparazione ottimale della bevanda. In questo modo avremo un caffè decaffeinato difficilmente riconoscibile rispetto ad un caffè non decaffeinato, perché la rimozione della caffeina non ha impatto sul profilo organolettico del caffè, in quanto priva di gusto, fatta salva l’amarezza.

Ma allora perché talvolta il consumatore ha il preconcetto che il caffè decaffeinato non è buono come un non decaffeinato? La decaffeinizzazione può rimuovere alcuni difetti e aromi negativi, se presenti, dal caffè d’origine: per questo motivo talvolta vengono inviati alla decaffeinizzazione caffè di qualità inferiore, allo scopo di eliminarne le difettosità. Questa è però una filosofia che per fortuna è andata scemando negli anni: attualmente i torrefattori prestano sempre più attenzione alla qualità del decaffeinato per ottenere un prodotto che non abbia rivali una volta arrivato alla tazzina.

La conservazione

E per quanto riguarda la fase della conservazione invece? Il decaffeinato è meno consumato rispetto al non decaffeinato e questo aumenta il rischio di bere un caffè vecchio, irrancidito. Va pertanto conservato, macinato e preparato in maniera adeguata per essere certi che arrivi alla nostra tazzina privo di aromi negativi derivanti dall’invecchiamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le regole d’oro per un perfetto e "irriconoscibile" caffè decaffeinato

TriestePrima è in caricamento