rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Giornata nazionale del caffè espresso

Trieste: la capitale del caffè espresso brilla nella giornata dedicata al suo oro nero

Oggi si celebra la Giornata nazionale del caffè espresso, un’occasione unica per ricordare e festeggiare non solo una bevanda, ma anche la nostra Trieste, città che ha saputo fare del caffè un tratto distintivo della propria identità

TRIESTE - Oggi, 17 aprile, si celebra un momento significativo nella storia della cultura italiana e mondiale del caffè: l’invenzione dell’espresso. Questa giornata non è solo un omaggio alla bevanda che ha rivoluzionato il modo di bere il caffè, ma è anche un riconoscimento dell’importanza di Trieste in questo contesto. Una ricorrenza che, non solo riconosce il caffè come piacere quotidiano per milioni di persone, ma serve anche a sensibilizzare sulle condizioni dei coltivatori di caffè e a promuovere il commercio equo.

L’invenzione dell’espresso: una rivoluzione tutta italiana 

L’espresso, con la sua crema densa e il sapore intenso, è nato in Italia alla fine del XIX secolo. Angelo Moriondo di Torino è accreditato per aver brevettato la prima macchina per espresso nel 1884, segnando l’inizio di una nuova era per gli amanti del caffè. Tuttavia, fu a Trieste che l’espresso trovò un terreno fertile per crescere e diventare un simbolo di eccellenza.

Trieste: la "capitale del caffè" 

Trieste, con il suo porto strategico, il più grande del Mediterraneo per il commercio del caffè, e sede di uno dei più grandi marchi italiani di caffè, Illy, è da secoli un crocevia cruciale per il commercio e la cultura del nero elisir. La città è intrinsecamente legata a questa bevanda, tanto che i suoi abitanti consumano il doppio della quantità di caffè rispetto al resto d’Italia: la sua lunga tradizione caffeicola - che ha portato a coniare anche un linguaggio proprio per ordinare caffè di ogni tipo, dal nero al capo in b -, è stata fondamentale nello sviluppo e nella diffusione dell’espresso.

Ma cosa rende il caffè così speciale a Trieste? Trieste è una città di confine, un punto d’incontro tra diverse culture, e il caffè rappresenta questo incrocio di storie e tradizioni. I meravigliosi caffè storici di Trieste, immersi in un’atmosfera mitteleuropea, sono luoghi dove si intrecciano rituali quotidiani e miti. Qui, il caffè è più di una semplice bevanda: è un simbolo di ospitalità, di dialogo e di un ritmo di vita che privilegia la qualità del tempo trascorso insieme.

Grandi eventi

Trieste si anima con grandi eventi che celebrano la sua eredità caffettiera. Dalle degustazioni alle conferenze, la città si trasforma in un palcoscenico dove esperti e appassionati si incontrano per condividere la loro passione per il caffè. È un momento per riconoscere l’importanza del caffè nella storia e nell’economia di Trieste, ma anche per apprezzare il ruolo sociale che questa bevanda ha nella vita quotidiana dei triestini.  

La città è sede di alcuni dei più importanti eventi legati al caffè, come la TriestEspresso Expo, una fiera biennale B2B che attira professionisti del settore da tutto il mondo. Quest’anno, l’evento si terrà dal 24 al 26 ottobre 2024 presso il Trieste Convention Center in Porto Vecchio. O ancora il Trieste Coffee Experts organizzato dalla Bazzara Caffè, storica torrefazione triestina, un summit biennale che riunisce esperti di caffè provenienti da tutta Italia e non solo, un punto di riferimento essenziale nel panorama delle eccellenze nel settore.

"Avere istituito la giornata del caffè espresso è di per sé significativo in quanto il caffè è parte importante della socialità, dello stile di vita e della quotidianità di noi italiani, e lo è ancora di più a Trieste, riconosciuta da sempre, come mi piace ricordare, l’importante città del caffè e resa nota grazie ai 300 anni dell’Associazione Caffè di Trieste, ai grandi nomi del settore caffeicolo come illy, Pacorini, Primo Rovis, Vincenzo Sandalj, Alberto Esse e non solo, ma anche per il porto, i caffè storici e le tante aziende del comparto che danno lavoro a oltre un migliaio di persone in città - afferma a tal proposito Franco Bazzara, Presidente della Bazzara Caffè -. Celebrare, quindi, con la dovuta attenzione questo straordinario prodotto diventa un modo ulteriore di rafforzare momenti importanti per il nostro settore e, quindi, per la città di Trieste: alcuni di questi sono la 11esima edizione della fiera campionaria internazionale TriestEspresso Expo, il festival del caffè organizzato dalla nostra Associazione Caffè Trieste e l’evento biennale creato da noi Bazzara, il Trieste Coffee Experts".

Dalla formazione ad una maggiore valorizzazione

"Andrebbe ulteriormente valorizzato dai pubblici esercizi la necessità di divulgare la incredibile forza di questo prodotto tanto amato e apprezzato, ed è opportuno in tal senso un impegno per una costante istruzione da parte degli operatori sul tema del caffè. Numerose sono infatti le accademie triestine, dall’Università del caffè della illy alla Bloom Coffee School, dall’accademia Sandalj a quella della Demus, senza dimenticare la nostra, la Bazzara Academy - prosegue Franco Bazzara -. L’espresso è, ricordiamolo, una delle parole che contraddistinguono il paese della grande bellezza in tutto il mondo: è uno dei nostri fiori all’occhiello che i turisti, quando affollano il nostro centro storico e le nostre spiagge, apprezzano con gioia. Inoltre, noi siamo impegnati in prima fila a far sì che il rito dell’espresso diventi, come esso merita, patrimonio dell’Unesco. Ci auguriamo, infatti, che quest’anno possa accadere perché porterebbe ancora più visibilità e notorietà a quello che possiamo definire un nostro fedele compagno di vita, il caffè espresso". 

La giornata dell’invenzione del caffè espresso è quindi un’occasione per celebrare non solo una bevanda, ma anche una città che ha saputo farne un tratto distintivo della propria identità. Trieste, con la sua storia, i suoi eventi e le sue eccellenze, continua ad essere un punto di riferimento imprescindibile nel mondo del caffè espresso. Questa giornata è un omaggio ad una città che ha fatto del caffè una parte integrante della sua identità. È un giorno per riflettere su come una semplice tazza di caffè possa racchiudere storie di commercio, cultura e comunità, e per riconoscere il lavoro di coloro che, dalla piantagione alla tazzina, rendono possibile questo piccolo, quotidiano miracolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste: la capitale del caffè espresso brilla nella giornata dedicata al suo oro nero

TriestePrima è in caricamento