social

Mai così vicini da 400 anni: Giove e Saturno in congiunzione la sera del 21 dicembre

Mai così vicini da ben 400 anni, un evento raro quello di Giove e Saturno che saranno in congiunzione e appariranno vicinissimi dal nostro punto d'osservazione, tanto vicini da poter essere osservati insieme nel campo di un telescopio

Foto d'archivio

Notizie incredibili per tutti gli amanti dell'astronomia, quest'anno il cielo notturno invernale ci regala uno spettacolo molto raro che raggiungerà il suo culmine durante il solstizio d'inverno, il 21 dicembre.

Mai così vicini da ben 400 anni, come leggiamo su hdblog.it, Giove e Saturno saranno in congiunzione stretta e appariranno vicinissimi dal nostro punto d'osservazione, tanto vicini da poter essere osservati insieme nel campo di un telescopio. I due pianeti, i maggiori del Sistema Solare, risulteranno a circa un decimo di grado l'uno dall'altro, che per avere un riferimento è quantificabile in circa un quinto del diametro della Luna piena (dal punto di osservazione terrestre). Si tratterà in realtà di un effetto ottico motivato dalla posizione della Terra rispetto ai due pianeti.

Individuarli sarà piuttosto semplice, li potremo vedere a sud-ovest subito dopo il tramonto e continueranno a sembrare più vicini fino al 21 dicembre 2020. In realtà la congiunzione è già in atto da oggi 17 dicembre, seppur non al suo culmine, dunque già in questi giorni possiamo notare la coppia di luci brillanti nella medesima porzione di cielo. A destra Giove, da sempre più luminoso, con Saturno che si trova leggermente più ad est.

Un evento raro che generalmente accade ogni 20 anni. E non c'è mai stata una vicinanza così stretta, ricorda l’Unione astrofili italiani (Uai), in quanto non si verificava nel cielo da 400 anni. Sono passati 800 anni dall’ultima volta che il fenomeno è stato visibile ad occhio nudo: il 4 marzo del 1226. E la prossima volta che accadrà sarà tra 120 anni, il 24 agosto del 2417.

La sera del 21 dicembre i due pianeti saranno molto bassi sull’orizzonte, e sarà possibile ammirarli in direzione ovest solo poco dopo il tramonto del Sole (tra le 17 e le 19). Quando avverrà questa grande congiunzione, i due pianeti daranno vita ad un unico punto di luce nel cielo che gli astronomi definiscono la "Stella di Betlemme" proprio per la sua somiglianza con una cometa. Una "cometa-non cometa" che porterà una luce speciale in questo strano Natale. Come riferito dall’astronomo Patrick Hartigan in una dichiarazione riportata dalla Rice University, è dal 1226 che Giove e Saturno non si trovavano tanto vicini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mai così vicini da 400 anni: Giove e Saturno in congiunzione la sera del 21 dicembre

TriestePrima è in caricamento