menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Giovanni Aiello

Foto di Giovanni Aiello

Vacanze italiane: le mete da scoprire e gli itinerari da percorrere secondo Legambiente

La nuova guida di Legambiente e Touring Club Italiano contiene oltre 200 itinerari da fare a piedi, in bici e anche a cavallo in tutte le regioni d'Italia. Ecco il capitolo dedicato alle bellezze del Friuli Venezia Giulia

Oltre alla famosa Guida Blu 2020, la classifica virtuale riconfermata dalla sua istituzione di anno in anno e che ci porta alla scoperta delle meraviglie del nostro Paese, Legambiente e Touring Club Italiano, per via delle limitazioni dovute all'emergenza Coronavirus e dunque all’uso di mascherine, al distanziamento sociale e quant'altro, hanno deciso di lanciare una nuova guida, “Vacanze italiane”, puntando ad un turismo di prossimità che va oltre alla bellezza del mare: territori da pedalare, da camminare, da percorrere a cavallo, a dorso di mulo o in canoa. E soprattutto luoghi da gustare, facendo attenzione alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente.

Vacanze Italiane, i percorsi in Friuli Venezia Giulia

La nuova guida di Legambiente e Touring Club Italiano, consultabile al link www.vacanzeitaliane.it, contiene oltre 200 itinerari da fare a piedi, in bici e anche a cavallo in tutte le regioni d'Italia. Una proposta ricca utile a fare apprezzare le bellezze naturali d'Italia. Tra i diversi percorsi è stato inserito anche un capitolo dedicato al Friuli Venezia Giulia, contenente ben sette itinerari diversi: il sentiero Rilke; la Stazione di Chiusaforte, sulla ciclovia Alpe Adria in provincia di Udine: 400 chilometri attraverso boschi, vecchie ferrovie e siti UNESCO; altro itinerario consigliato è "Tra i borghi accoglienti del Friuli Venezia Giulia" (provincia di Udine e Pordenone), sono molti infatti i borghi che il Touring Club Italiano ha certificato per la loro qualità turistico-ambientale con la Bandiera arancione. Un itinerario che li collega permette di scoprire regioni turistiche d’eccellenza, vallate, centri accoglienti e dotati di ogni attrezzatura per lo svago e il tempo libero. Immancabili le Prealpi Giulie con il percorso soprannominato "Relax Naturale tra le malghe delle Alpi Giulie", immersi negli ambienti incontaminati del Parco naturale delle Prealpi Giulie, al confine con la Slovenia, qualche giorno di vacanza alle malghe Coot e Confin, che offrono esperienze alla scoperta della natura, della gastronomia e della cultura locale. Prodotti tipici, escursioni ed accoglienza all’insegna di una serena e conviviale sostenibilità. Si continua con i percorsi lungo la Green Belt (Cintura Verde), un viaggio fatto di trenta km di sentieri sul confine italo-sloveno, un affascinante tragitto tra storia (dalla prima guerra mondiale, alla guerra fredda) e ambienti naturali modellati dal rapporto coevolutivo con le comunità locali (castagneti, prati stabili, terrazzamenti). Infine, fanno parte dell'itinerario stilato da Legambiente anche la ciclovia del fiume Isonzo e il Parco delle Dolomiti Friulane con "Escursionismo e trekking nel Parco delle Dolomiti Friulane".

Per maggiori dettagli clicca qui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento