social

"Io Sono Friuli Venezia Giulia": qualità dei prodotti del territorio e valore della filiera agroalimentare al primo posto

Mettere in evidenza l'origine locale dei prodotti ma anche l'impegno delle aziende produttrici sul fronte ambientale e sociale, oltre a quello degli utilizzatori professionali e dei distributori: al via la campagna di comunicazione "Io sono Friuli Venezia Giulia" per sostenere la nostra filiera agroalimentare

Una delle immagini della campagna di comunicazione - da regione.fvg.it

È stata lanciata da qualche giorno la campagna di comunicazione del marchio "Io Sono Friuli Venezia Giulia", al centro di un piano di sviluppo che punta a mettere in evidenza non solo l'origine locale dei prodotti ma anche l'impegno delle aziende produttrici sul fronte ambientale e sociale, oltre a quello degli utilizzatori professionali e dei distributori. Lo slogan rappresenta un invito ad amare e a sentirsi parte del proprio territorio, affinché in Friuli Venezia Giulia sia possibile puntare con successo a consolidare una crescita qualitativa e quantitativa in un'ottica di sostenibilità.

"Vogliamo invitare tutti, cominciando dai consumatori, a fare squadra e a sentirsi protagonisti di un sistema che punta a migliorare ulteriormente la qualità dei prodotti e il valore della filiera agroalimentare nell'interesse diretto di ogni cittadino".

È questo il messaggio con cui il Governatore della Regione Massimiliano Fedriga ha lanciato oggi, insieme ad Agrifood Fvg e PromoTurismoFvg, la campagna di comunicazione che si sviluppa sia sulla stampa regionale (quotidiani e periodici), sia attraverso affissione (in diversi formati su tutto il territorio regionale) e sulle piattaforme social.

La campagna di comunicazione

Sui giornali nella prima settimana sono le persone a dichiarare "Io Sono Friuli Venezia Giulia", mentre nei successivi sette giorni saranno i prodotti a "parlare" di se', per passare la parola nella terza settimana ai produttori, con una conclusione riassuntiva nella quarta settimana. Gli stessi soggetti sono protagonisti anche della cartellonistica e degli spazi presenti sul web. In questo primo anno l'azione di comunicazione si concentra sul territorio della regione mentre, a partire dal 2022, la campagna si estenderà oltre i confini del Friuli Venezia Giulia per promuovere l'immagine di un settore strategico della nostra economia.

"La campagna 'Io sono Friuli Venezia Giulia' - spiega il governatore Massimiliano Fedriga - rappresenta uno strumento qualificante, convintamente sostenuto dell'amministrazione regionale, per incrementare la consapevolezza dei consumatori regionali, nazionali ed esteri nei confronti dei prodotti del nostro territorio. La decisione di realizzare un marchio a forte valenza identitaria e di declinarlo attraverso una campagna multisoggetto, in cui testimonial e prodotti si raccontano in prima persona, appare in particolar modo convincente nella duplice prospettiva di fidelizzare il consumatore locale e di aprire le finestre su nuovi mercati, abbinando l'immediata riconoscibilità del bene di consumo a quella del territorio".

"La campagna di adesione al marchio, iniziata lo scorso novembre - commenta il presidente di Agrifood Fvg Claudio Filipuzzi - ha avuto molto successo. A oggi possiamo contare sull'adesione di 130 aziende per quasi 300 prodotti, cui si aggiungo circa 80 attività di commercio e ristorazione. Ora, con un paniere ricco e articolato e con i prodotti a marchio disponibili nei vari canali distributivi, compresi i supermercati, possiamo avviare una nuova fase, cioè quella di promozione tra i cittadini. Inizialmente ci rivolgeremo al bacino regionale, per gettare solide basi nel mercato locale, ma il marchio ha tutte le potenzialità per essere veicolo di sviluppo anche sulla scena nazionale ed estera".

La campagna - come leggiamo sul sito della Regione Friuli Venezia Giulia - mette in evidenza la capacità innovativa di un marchio digitale. Infatti i consumatori, attraverso il QR code riportato su ogni prodotto, possono accedere a tutte le informazioni, comprese le schede tecniche, per verificare l'origine delle materie prime e la sostenibilità della filiera produttiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io Sono Friuli Venezia Giulia": qualità dei prodotti del territorio e valore della filiera agroalimentare al primo posto

TriestePrima è in caricamento