Venerdì, 25 Giugno 2021
social

La Grande guerra dal reale al digitale: il fronte dell'Isonzo diventa un videogioco

Nella serie WW1, in arrivo entro la fine del 2021 su pc, PlayStation e Xbox, Isonzo ci porterà a visitare alcune delle ambientazioni più note delle dodici battaglie sul fronte italiano avvenute proprio sul nostro territorio

Grandi notizie per gli appassionati di videogiochi: la battaglia alpina della Prima Guerra Mondiale è in arrivo su pc, Xbox S/X e One e PlayStation 4 e 5. Dopo aver vissuto le battaglie del fronte occidentale in Verdun ed in seguito agli scontri dell'est a Tannenberg, il filone di videogiochi dedicati alla Grande Guerra approderà anche sul fronte italiano nei pressi del fiume Isonzo.

Un'attenta riproduzione dei dettagli, dalle uniformi alle armi, senza trascurare le ambientazioni storiche della Prima Guerra Mondiale, lo scenario rappresentato da questi videogiochi è la guerra da trincea. Nella serie WW1, in arrivo entro la fine del 2021, Isonzo ci porterà a visitare alcune delle ambientazioni più note delle dodici battaglie combattute lungo la frontiera orientale Italo-Austriaca, nei pressi del fiume Isonzo sul fronte italiano, avvenute quindi sul nostro territorio.

Isonzo: trama e ambientazione

Isonzo si svolge sul fronte meridionale durante la Grande Guerra, è il terzo videogioco della serie WW1 e introduce i gamer alla guerra alpina nel nord-est dell’Italia: i giocatori vivranno lo storico scontro tra il Regno d’Italia e l'Impero austro-ungarico. I combattimenti si svolgeranno su alte vette, immense valli e diverse città proponendo combattimenti ad alta quota sulle Alpi e per il fiume Isonzo. Il videogioco - come leggiamo su digitude.it - è stato sviluppato a partire dalla serie WW1, e quindi da Verdun e Tannenberg, ma apre nuovi orizzonti nelle Alpi con una completa revisione delle feature, inclusa una nuova modalità storia. Ricreato seguendo fonti storiche attendibili, la nuova modalità di gioco Offensiva consente ai giocatori di guidare l’attacco attraverso diversi paesaggi.

Gli sviluppatori e l'idea

Le case di produzione M2H e Blackmill Games, tra le più famose nel settore dei videogame di guerra a livello internazionale, hanno rivelato la prossima uscita del nuovo titolo lavorando con una visione condivisa: come leggiamo su multiplayer.it, hanno iniziato a collaborare per Verdun, il capostipite della serie WW1. Verdun ha dato il via agli scontri ravvicinati con la guerra di trincea, Tannenberg ha poi ampliato l’esperienza con la guerra di manovra in Russia e Isonzo sta alzando ulteriormente il livello con i combattimenti ad alta quota nelle Alpi.

Il 23 maggio dell'anno 1915 scoppiò la guerra tra il Regno d'Italia e l'Impero Austro-Ungarico. Il fronte italiano fu segnato da ben dodici battaglie che hanno coinvolto milioni di uomini. Il terreno di guerra è stato molto diverso rispetto al fronte occidentale e orientale, caratterizzato da altezze fino a 3.600 metri sulle Alpi, senza dimenticare valli contese tra i due eserciti e vari appostamenti lungo l'Isonzo ed il Carso. Insomma, tantissimo materiale per un videogioco che promette già molto bene.

Qui trovate il trailer

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Grande guerra dal reale al digitale: il fronte dell'Isonzo diventa un videogioco

TriestePrima è in caricamento