Lunedì, 21 Giugno 2021
social

La leggenda della Dama Bianca

La leggenda narra che ancora oggi la Dama vaghi per le stanze ed i corridoi del Castello in cerca di pace...

In provincia di Trieste, nel comune di Duino-Aurisina, è possibile ammirare il vecchio Castello di Duino residenza dei principi della Torre e Tasso. Un luogo meraviglioso circondato dal verde e da un parco che offre ai suoi visitatori statue e reperti archeologici. Le origini del castello però risalgono all'epoca romana e si parla di due costruzioni: il primo vero castello, di cui oggi rimangono soltanto pochi resti, a strapiombo sul mare costruito sulle rovine di quello più antico e quello nuovo che vede la luce nel 1400. Dal 1660 divenne appunto residenza dei due principi e nel tempo, il Castello ospitò celebri personaggi tra cui il poeta Rainer Maria Rilke, Johann Strauss, Franz Liszt, Mark Twain, Paul Valéry, Gabriele D'Annunzio e moltissimi altri.

800px-Peninsula_near_castle_Duino-3

Osservando con attenzione, sotto le mura del primo dei due castelli, si nota una grossa pietra bianca che ricorda una figura femminile avvolta da un mantello a cui è collegata la leggenda della Dama bianca.
Si narra infatti che il Castello di Duino, molto tempo fa, fosse abitato da un cavaliere malvagio e la sua sposa, una donna dai nobili sentimenti e dal cuore puro. Un giorno, accecato dall'ira, l'attirò con l'inganno su una roccia e la spinse nelle profondità del mare. La donna prima di annegare emise un ultimo straziante urlo di dolore e dal quella notte fu tramutata in una roccia bianca.

458px-Duino-dama_bianca-2

La leggenda narra che ancora oggi la Dama vaghi per le stanze ed i corridoi del Castello in cerca di pace.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La leggenda della Dama Bianca

TriestePrima è in caricamento