Da domani / Barriera Nuova - Città Nuova / Viale Venti Settembre, 20

Letture di ottobre: gli incontri da non perdere alla libreria Lovat

Da domani, martedì 10, a sabato 28 ottobre in viale XX Settembre 20 tante giornate dedicate alla presentazione di interessanti libri. Ecco tutti gli appuntamenti da non perdere

Dopo un'intensa Barcolana, riprendono gli imperdibili appuntamenti alla Libreria Lovat. Da domani, martedì 10, a sabato 28 ottobre in viale XX Settembre 20 tante giornate dedicate alla presentazione di interessanti libri da leggere tutti d'un fiato e incontri dedicati ai bambini. Ecco di seguito tutti gli appuntamenti del mese.

Steph Curry, gioia e rivoluzione

Primo appuntamento domani, martedì 10 ottobre, alle 18.00. Dario Costa presenta Steph Curry, gioia e rivoluzione (66thand2nd, 2023). Ne parla con Leonardo Egidi.

Si può cambiare il basket con il sorriso? il numero 30 dei Golden State Warriors lo ha fatto, segnando un’epoca. In Steph Curry, gioia e rivoluzione, Dario Costa traccia un quadro completo sul più forte tiratore di sempre, spiegando, attraverso la sua storia, come si è arrivati a interpretare la pallacanestro nel modo in cui oggi va per la maggiore. Edita da 66thand2nd, questa monografia italiana ripercorre le tappe di Wardell Stephen Curry II come uomo e come giocatore. Il libro, fa comprendere come la storia di Curry, abbia accompagnato l’evoluzione del basket ricercando e regalando continuamente emozioni.

Steph Curry, gioia e rivoluzione fa propria la miglior tradizione della scrittura sportiva americana, enunciando con precisione ogni momento significativo del percorso dell’atleta.

L'ecosistema in noi

Si prosegue mercoledì 11 ottobre sempre alle 18.00. Francesco Boer e Andrea Pilloni presentano L’ecosistema in noi - Piano B editore. Ne parlano con
Giovanni Tomasin.

Questo libro prende spunto da una semplice domanda: che cos’è un ecosistema? La più classica delle risposte è quella di visualizzare la natura fuori di noi: un bosco, una foresta, oppure il mare. O magari pensare al “pianeta” in senso lato, all’insieme di tutti gli ecosistemi, come qualcosa di distante e sempre più in pericolo: una fragilità da proteggere. Ma, sebbene tendiamo a dimenticarlo, anche l’essere umano partecipa dell’«irriducibile complessità del vivente» e può essere inteso a sua volta come un ecosistema.

Francesco Boer e Andrea Pilloni sono ambientalisti con una formazione antropologica, attenta al folklore al simbolismo e alla storia delle religioni. La lettura di questo libro apre una finestra sulla cultura della congiunzione, della relazione tra la necessità umana di dare un ordine e ricavare senso, e la straordinaria complessità del vivente. Gli autori attraverso un’analisi comparata di ecologia, antropologia e filosofia ricostruiscono la relazione tra uomo e ambiente.

Cassa 19 di Claire di Louise Bennett

Giovedì 12 ottobre alle ore 18.00 Beatrice Masini presenta Cassa 19 di Claire di Louise Bennett (Bompiani, 2023). In dialogo con Alessandro Mezzena Lona.

Beatrice Masini da qualche anno conduce il Bompiani Book Club. Una giovane donna, la sua vita nei libri, i libri della sua vita. L’autrice di Stagno torna con un romanzo per chi ama i libri, li legge, ne parla. Una ragazzina scrive storie sulle ultime pagine del suo quaderno, storie che misurano la sua passione per le parole. Da grande si trasferisce dalla provincia inglese in città, si ingegna a trovare un equilibrio tra studio e lavoro e alimenta senza sosta il fuoco inestinguibile dell'immaginare. Tutto può esserle di ispirazione. Le persone, ma anche gli oggetti, i ricordi. Il russo imponente che vaga per il supermercato in cui lei lavora alla cassa 19 e le regala una copia di Al di là del bene e del male. La pila sempre più alta di libri in cui si perde e si ritrova e si perde di nuovo. La storia controversa con Dale. Tutto finisce nel magma della parola che chiede di essere scritta. Anche, soprattutto gli eventi che portano turbamento e dolore..

Trieste è un'isola

Venerdì 13 ottobre alle ore 18.00 Francesco De Filippo presenta Trieste è un’isola. Le prime e involontarie indagini di Vincenzo Tagliente (Castelvecchi editore, 2023). Ne parla con Pietro Spirito e Mary B. Tolusso.

Un ex agente dei servizi segreti sotto copertura Vincenzo Tagliente approda a Trieste, dove la vita scorre lenta e pacifica. Pur con una punta di amara nostalgia, trascorre il suo tempo senza preoccupazioni apponendo timbri all’ufficio comunale. Finché un evento inaspettato incrina il nuovo, fragile equilibrio. Sotto la superficie calma di Trieste si delinea allora un passato torbido e inquietante, che riporta Tagliente indietro nel tempo, a uno dei fatti più importanti della storia del nostro Paese.

Un poliziesco intenso e complesso attraversato dalla voce ironica del suo protagonista, che cancella la linea sempre illusoria che divide il presente dal passato, unendo i tasselli scomposti di esistenze dolorose che chiedono di essere testimoniate.

Moby Dick

Sabato 14 ottobre alle 18.00 Daniele Fior presenta Moby Dick (audiolibro Locomoctavia, 2023). Traduzione dall’ originale di Cesare Pavese. Accompagnamento musicale di Alessandro Scolz.

La lettura di Daniele Fior dell’opera di Melville (tradotta da Cesare Pavese) è un flusso di coscienza dirompente, ironico, intimo e burrascoso; un fiume inafferrabile e inarrestabile, a cui il delicato e matematico pianoforte di Alessandro Scolz fa da contrappunto. Moby Dick è un’esperienza incontenibile e fuggevole, nella vastità di pensieri e congetture, nell’ironia e nel dramma del racconto, nell’ intreccio dei personaggi e delle loro vite; talmente inafferrabile e difficile da contenere nella sua interezza, che pare sfuggente come un sogno in cui abbiamo soggiornato per un po’ di tempo.

Si è sempre fatto così! Spunti per una pedagogia di genere

Martedì 17 ottobre alle ore 18:00 Alessia Dulbecco presenta Si è sempre fatto così! Spunti per una pedagogia di genere (Edizioni Tlon, 2023).

Il fiocco rosa o azzurro, le bambole o le macchinine, l’ingiunzione alla docilità o al coraggio a tutti i costi. «Si è sempre fatto così!» La nostra società rimane satura di stereotipi che limitano la vita delle persone sin dall’infanzia. La pedagogia di genere si interroga su queste dinamiche a partire dalla pubblicazione di Dalla parte delle bambine, il volume di Elena Gianini Belotti che ha segnato simbolicamente l’origine della disciplina nel 1973. Alessia Dulbecco ne raccoglie il testimone: attraverso ricerche, studi ed esempi concreti dimostra come gli stereotipi di genere incidano ancora oggi sull’educazione, limitando l’autostima, le aspirazioni e la libertà di scelta degli individui. Un saggio utile a educatori e genitori, come a tutti gli adulti che vogliono guardare il sistema educativo con occhi liberi.

Opere scelte Marx e Engels

Venerdì 20 ottobre alle ore 18.00 Leonardo Cosmai presenta Opere scelte Marx e Engels (Lotta Comunista editore, 2023). Con la pubblicazione delle "Opere" di Marx ed Engels in 50 volumi, per la prima volta, a ben più di un secolo e mezzo dal "Manifesto" del 1848, il movimento operaio italiano ha a disposizione la traduzione degli scritti maggiori dei fondatori del materialismo storico. Le "Opere scelte" si rivolgono alla sempre più vasta platea di giovani studenti e di giovani lavoratori che si sta avvicinando al marxismo, anche attraverso il volontariato dei Circoli Operai e che adesso può trovare nella presente raccolta materiale per lo studio e l'approfondimento. C'è una giovane generazione di proletari che è capace di mettere via lo smartphone per addentrarsi in una lettura profonda che coltiva la riflessione e l'arte di lavorare coi concetti. 

Nati per leggere

Sabato 21 ottobre alle ore 10.30 primo appuntamento della stagione autunnale con i consigli di lettura per la prima infanzia a cura di Nati per Leggere, tra novità editoriali e classici intramontabili. Tema dell’incontro “Gli Irrinunciabili 2023”, la selezione annuale curata dal Coordinamento NpL del Friuli Venezia Giulia dei più bei libri per bambini editi l’anno precedente e quello in corso, scelta operata sulla base delle segnalazioni dei bibliotecari e dei volontari della regione. La presentazione è curata dalla referente provinciale NpL Antonella Farina. Letture a cura dei volontari di NpL Trieste.

L'incontro è riservato agli adulti (genitori, educatori, insegnanti, bibliotecari e persone interessate). Su richiesta si rilascia attestato di partecipazione.

Una scontrosa grazia

Sabato 21 ottobre alle ore 18.00 Mario Famularo presenta “Dialoghi con Amin” di Giovanni Ibello - Crocetti Editore, 2022.

“Giovanni Ibello è il più antico dei giovani poeti. Il suo verso si immerge nelle origini, ha il respiro cosmico dei grandi poemi greci o indiani, è ricco di archetipi, presagi, divinazioni, tutto un universo di simboli arcaici che però viene esplorato da una parola conficcata nei nostri giorni. […] E sono molti i poeti presenti nell’opera di Ibello, - uomo dalle vaste letture - ma più che maestri di stile sembrano fratelli di sangue, alleati in una comune avventura e in un comune viaggio nel fiume della natura, nelle sue correnti segrete e animistiche: è una natura vivissima, percorsa da forze impetuose e assassine; una natura popolata di animali e di fiori, antilopi, gru, gatti, cigni, cormorani, pinete, giardini, anemoni e aranceti, una natura straripante, assetata, minacciosa, sempre sul punto di
sprofondare nelle tenebre […]” (Milo De Angelis).

Mnemotecniche sovversive contro l’alieno

Martedì 24 ottobre alle 18.00 Cinzia Platania presenta Mnemotecniche sovversive contro l’alieno (Talos edizioni, 2023). Ne parla con Paolo Fusari, psicologo del lavoro e delle organizzazioni.

Un viaggio metaforico nei meandri della memoria a bordo di un treno virtuale, visto come laboratorio relativistico dell’io su un confine mobile e poroso soggetto a modifiche continue, a partire da quella linea apparentemente chiusa, da quella illusoria Stazione, che separa noi dal mondo. Una esplorazione che mettendo in luce l’illusione della permanenza si fa ottima metafora dell’esistenza, lungo un itinerario non lineare. Oltre l’identità monolitica dell’io in un tempo ed uno spazio insoliti.

I sopravviventi

Mercoledì 25 ottobre alle 18.00 Girolamo Grammatico presenta I sopravviventi (Einaudi editore, 2023). In dialogo con Fabio Denitto, volontario della Comunità San Martino al Campo.

Un mosaico di storie fortissime che ci interrogano sul senso, religioso e laico, dell'aiuto. Cominciare da ragazzi, con il cuore e la testa leggeri. Lavorare per anni in un centro d’accoglienza per persone senza dimora. Stare a contatto ogni giorno con uomini e donne che hanno perso gli strumenti per abitare il mondo. Conoscerli a fondo e cambiare per sempre. «I senza dimora non hanno le chiavi di casa, le chiavi della macchina, le chiavi del loro destino, non hanno le chiavi di nulla. E noi, che siamo pagati per aiutarli durante il nostro turno di lavoro? Noi chi siamo? La cura o il problema?»

«Ho lavorato con le persone senza dimora per circa diciassette anni. Le storie che racconto sono vere, nel senso che si sono svolte nella trama della mia vita. Sono esperienze che ho vissuto, sentimenti che ho provato, persone che ho incontrato», scrive l’autore nella nota finale. Il protagonista di questo romanzo è lui, o meglio il suo doppio giovanissimo: un ragazzo siciliano arrivato a Roma per studiare Sociologia pieno di ideali in testa, che sceglie di fare servizio civile nel più grande centro d’accoglienza della capitale per persone senza dimora.

L'ultima sigaretta

Giovedì 26 ottobre alle ore 18.00 Riccardo Cepach presenta L’ultima sigaretta (Acquario, 2023). Ne parla con Luigi Nacci.

L’Ultima Sigaretta, per Italo Svevo, è un gioco fatale. Dialogo d’amore con la moglie Livia, sfida impossibile, ossessione, estasi. Biglietti, lettere, cartoncini strappati: Svevo fissa continuamente sulla carta il proposito di smettere di fumare per poterlo disattendere. Poi porta questo gioco, che lo vede sempre perdente, nella letteratura.

La strage di Bologna

Venerdì 27 ottobre alle 17.30, in collaborazione con l’Associazione Tina Modotti, Paolo Morando presenta La strage di Bologna. Bellini, i Nar, i mandanti e un perdono tradito (Feltrinelli, 2023).

Dopo la sentenza Cavallini e la condanna di Bellini il giornalista e scrittore Paolo Morando racconta la più grave strage della storia italiana, che per la prima volta ha mandanti e organizzatori. Questo libro aiuta il lettore a orientarsi nel complesso iter giudiziario che, con tanta fatica e nonostante gli elaborati depistaggi di cui sopra, ha portato a far luce sui documentatissimi rapporti tra la “massoneria deviata” (non solo italiana) e i “gruppi di fuoco” prezzolati e protetti da uomini tanto potenti quanto privi di scrupoli, spesso aderenti alle ideologie fascista e nazista, con cui l’Italia non ha mai saputo fare i conti fino in fondo.

Nella seconda parte si racconta la “piccola storia ignobile” che ha visto Francesca Mambro, Valerio Fioravanti e i loro avvocati sfruttare cinicamente la disponibilità della sorella di una vittima e del suo compagno a confrontarsi con i due pluriergastolani (liberi da anni, alla faccia della “certezza della pena” che tanto sta a cuore ai patrioti meloniani). Confronto che ha portato a un generoso perdono - non condiviso dai familiari delle altre vittime - per un crimine dai due mai confessato. Si tratta della vicenda legata a Mauro Di Vittorio, l’ultima vittima a essere individuata tra le 85 persone trucidate quel giorno a Bologna dalla furia assassina di chi voleva impedire a tutti i costi il consolidamento della democrazia repubblicana.

Manuale di sopravvivenza all’età adulta

Infine, sabato 28 ottobre alle ore 18:00 Nicolò Targhetta presenta Manuale di sopravvivenza all’età adulta. Guida definitiva per gestire la parte brutta della vita (Becco Giallo, 2023). 

Una guida ironica per scoprire le tecniche di base per sopravvivere in una realtà senza senso dell’umorismo e imparare a evitare ogni tipo di responsabilità, padroneggiando l’arte di posticipare, delegare e fallire. Targhetta porta il lettore anche nel mortale mondo del lavoro proponendo 1 terrificanti opportunità professionali. Un reading spettacolo che diverte e fa riflettere per affrontare con la necessaria spregiudicatezza la vita adulta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Letture di ottobre: gli incontri da non perdere alla libreria Lovat
TriestePrima è in caricamento