menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Marmellata di arance, la ricetta golosa in poche mosse

Ottima a colazione e non solo, deliziosa da spalmare sul pane o per farcire torte e crostate, la marmellata di arance è una golosa conserva di agrumi che possiamo preparare in casa in semplici mosse. Ecco la ricetta

Ottima in questo periodo dell'anno, da preparare con deliziosi prodotti di stagione, la marmellata di arance è una ricetta facilissima da fare in casa. Dal retrogusto leggermente amarognolo, ottima a colazione e non solo, deliziosa da spalmare sul pane o per farcire torte e crostate, possiamo prepararla in semplici mosse e gustare un'ottima conserva genuina, ma ricordate di sterilizzare sempre i vasetti prima dell’utilizzo. Ecco la ricetta.

Ingredienti

  • 10 arance;

  • zucchero;

  • 2 stecche di cannella.

Procedimento

  1. Con un coltello tagliamo la parte esterna della scorza di una metà delle arance. È importante evitare la parte bianca perché amara. Mettiamo da parte le scorze.

  2. Ora puliamo tutte le arance e tagliamo la polpa delle arance a pezzettini.

  3. Ora dobbiamo stabilire la quantità di zucchero. In questa ricetta lo zucchero corrisponde al 50% del peso della frutta (pulita). Ad esempio 1kg di frutta è uguale a 500 g di zucchero.

  4. Quindi pesiamo la polpa per calcolare la quantità di zucchero necessaria. 

  5. Versiamo in un tegame la frutta e lo zucchero. Aggiungiamo un paio di stecche di cannella, mescoliamo bene e accendiamo il fuoco.

  6. Lasciamo cuocere per 45 minuti a fiamma alta, mescolando di tanto in tanto.

  7. Nel frattempo portiamo sul fuoco due pentolini d'acqua. Riprendiamo le scorze che abbiamo tenuto da parte e tagliamole a striscioline sottili.

  8. Facciamo cuocere le scorze in un pentolino per 3 minuti. Poi le scoliamo e le trasferiamo al secondo pentolino facendo cuocere per altri 3 minuti. In questo modo perderanno il gusto amaro.

  9. A questo punto le scoliamo e le uniamo alla pentola con il resto della marmellata.

  10. Durante gli ultimi 10-15 minuti di cottura è necessario mescolare più spesso per evitare che la marmellata si attacchi alla pentola.

  11. In questa fase la marmellata comincia ad addensarsi e il tempo di cottura può variare in base al tipo di arance utilizzate.

  12. Spegniamo il fuoco ed eliminiamo le stecche di cannella.

Conservazione

Prepariamo i vasetti sterilizzati e li riempiamo con la marmellata bollente. Chiudiamoli bene usando capsule nuove e mettiamoli a testa in giù fino al raffreddamento. In questo modo si formerà il sottovuoto e la marmellata potrà essere tenuta in dispensa fino a 12 mesi. Per chi vuole conservarla più a lungo è necessario seguire un altro passaggio. Dopo il raffreddamento dei vasetti, bisogna inserirli in una pentola piena di acqua in modo che siano completamente sommersi e farli bollire per altri 20 minuti. In questo modo la marmellata si conserva fino a 24 mesi.

Dove acquistare l’occorrente a Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento