Lunedì, 21 Giugno 2021
social

Tra i migliori vignaioli al mondo anche un friulano

Pubblicata la top 50 dei migliori vignaioli al mondo sulla rivista Food Drink Magazine. Tra i talenti selezionati troviamo anche il nome di un vignaiolo che con il suo lavoro e la sua azienda porta alto il nome del Friuli Venezia Giulia

Uscita a fine maggio sulla rivista Food Drink Magazine la lista di The world's best 50 young winemakers, la top 50 dei migliori vignaioli al mondo. Tra i talenti del settore selezionati solo sette sono italiani, e tra questi troviamo anche il nome di un vignaiolo che porta alto il nome del Friuli Venezia Giulia: Cristian Specogna, che, insieme al fratello Michele, rappresenta la terza generazione dei Vignaioli Specogna (provincia di Udine).

La giuria ha selezionato i cinquanta nomi dichiarando di essere alla ricerca di giovani wine makers che sappiano anticipare i principali trend del mondo del vino, con una particolare attenzione all'ambiente, tema sempre più importante e attuale. Inoltre, la giuria di esperti ha puntato su vignaioli capaci di innovare e di dare un forte contributo alla crescita della comunità del vino.

L'azienda Vignaioli Specogna

Era il 1963 quando Leonardo Specogna, dopo alcuni anni da emigrante in Svizzera (sorte tipica per la gente friulana di quegli anni, si legge sul sito ufficiale dell'azienda), una volta tornato in Friuli Venezia Giulia acquistò un piccolo appezzamento di terra sulle colline della Rocca Bernarda a Corno di Rosazzo, nel cuore del vigneto Friuli. Terre ad alta vocazione enologica dove la pianta della vite trova condizioni ideali sin dai tempi Romani grazie al fatto che, in questo lembo orientale della nostra regione, il clima ed i terreni presentano delle peculiarità uniche ed eccezionali per la viticoltura.

Da quel giorno tutto ebbe inizio con un'azienda agricola a 360° che copriva una produzione casearia, cerealicola e viticola per autoconsumo. Poi, con l'ingresso in azienda di Graziano e sua moglie Anna Maria, si cominciarono a migliorare le tecniche di gestione dei vigneti e di vinificazione dei vini, specializzando la tenuta nella produzione viti-vinicola. Oggi il lavoro è portato avanti dalla terza generazione dei vignaioli Specogna, Cristian e Michele, che ormai da diverso tempo hanno preso in mano le redini aziendali. Sono proprio loro che stanno garantendo un importante trend di sviluppo aziendale ed un allargamento delle vendite sui più prestigiosi mercati internazionali, spinti da una grande passione per il mondo del vino. Oggi l'azienda dispone di una superficie totale pari a 25 ettari, di cui 22 a vigneto. Si producono circa 120.000 bottiglie all'anno che vengono vendute per il 50% sul mercato nazionale, e per il restante 50% in più di 30 paesi nel mondo.

Clicca qui per scoprirne di più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra i migliori vignaioli al mondo anche un friulano

TriestePrima è in caricamento