Giovedì, 28 Ottobre 2021
social

Non avete ancora festeggiato il World Paella Day? Ecco la famosa ricetta della cucina valenciana

Ieri, 20 settembre, si è celebrato il World Paella Day, la giornata dedicata ad uno dei piatti più famosi della cucina valenciana in Spagna. Oggi vi proponiamo la sua ricetta

Ieri, 20 settembre, si è celebrato il World Paella Day, la giornata dedicata ad uno dei piatti più famosi della cucina valenciana in Spagna. Un gustoso connubio di riso, zafferano, verdure, carne o pesce - a seconda delle versioni - che ha bisogno di una speciale pentola, da cui il piatto prende il nome, per essere preparata.

La paella è di forma circolare, con due impugnature laterali, ed è profonda circa cinque-sei centimetri. Il diametro varia in base al numero di commensali. Per quattro persone si usa quella da 45 cm, per dieci  persone quella da un  metro, ma ne esistono di dimensioni gigantesche, che superano i due metri di diametro.

La paella è un piatto tradizionale che si è diffuso in poco tempo in tutto il Mar Mediterraneo e nell'America Latina. Il piatto è simile al pilaf turco o al biryani indo-pakistano. Oggi vi proponiamo la sua ricetta nella versione con pesce.

Ingredienti

  • 300 gr di riso;
  • 300 gr di cozze;
  • 2 calamari;
  • 300 gr di gamberi;
  • 4 scampi;
  • 150 gr di piselli;
  • 2 peperoni;
  • 500 ml di brodo;
  • 1 cipolla;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1 bustina di zafferano.

Procedimento

Sbollentare i piselli per 5 minuti e teneteli da parte. Fate arrostire i peperoni su una griglia quindi spellateli, tagliateli a listarelle e metteteli da parte. In una grossa wok fate appassire la cipolla tritata con qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Aggiungete i piselli e i peperoni, mescolate il tutto, aggiustate di sale e terminare la cottura.

Nel frattempo pulite i calamari e sgusciate i gamberi. In una padella a parte fate soffriggere uno spicchio d’aglio nell’olio, toglietelo e aggiungete i calamari tagliati ad anelli. Aggiungete i gamberi , aggiustate di sale e fate cuocere gamberi e calamari per un paio di minuti.

Preparare del brodo e disciogliete all’interno una bustina di zafferano. Accendete il forno a 180°. Andate ora ad assemblare la paella valenciana. In una paellera (o una teglia da forno dai bordi bassi) versate le verdure e il pesce con i loro sughi di cottura e mescolate il tutto. Aggiungete il riso e coprite a filo con il brodo bollente in cui avete disciolto lo zafferano. Disponete gli scampi a croce sulla paella, coprite con della carta argentata e infornate la paella a 180°, andrà cotta per circa 20 minuti. Durante la cottura pulite le cozze. Fate cuocere le cozze in padella con un coperchio finchè non si aprono le valve. Se trascorsi i 20 minuti nella paellera dovesse esserci ancora brodo, ultimate la cottura della paella sui fuochi fino al completo assorbimento del liquido. Servite la paella valenciana in tavola guarnendola con le cozze e se volete degli spicchi di limone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non avete ancora festeggiato il World Paella Day? Ecco la famosa ricetta della cucina valenciana

TriestePrima è in caricamento