social

Patate e cipolle, mai conservarle insieme: ecco perché

Una volta estratte dal terreno, patate e cipolle rischiano di germogliare e produrre delle sostanze tossiche, ovvero gas che accelerano inevitabilmente il loro deterioramento

Le cipolle e le patate sono due alimenti fondamentali nella cucina mediterranea, utilizzati per condire e insaporire le minestre a base di verdure o per preparare gustose insalate o frittate. Le patate sono un'ottima fonte di carboidrati e zuccheri, ideali per chi è intollerante al glutine e non vuole rinunciare ad una buona dose di energia.

Le cipolle sono piante bulbose, della stessa famiglia dello scalogno, dell'aglio, del porro e dell'erba cipollina e vantano numerose proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Contengono inoltre buone quantità di quercetina, un flavonoide che abbassa i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Come conservarle

Per mantenere più a lungo intatte le loro proprietà è importante sapere bene anche come conservare i due alimenti. Innanzitutto è necessario evitare il frigorifero. Di qualunque tipo siano, le patate vanno riposte in una cassettiera, in un posto asciutto, buio e lontano dai vapori della cucina, avvolte nella carta così da contrastare l’umidità. Stessa cosa per le cipolle, alimenti che se conservati in frigo, rischiano di germogliare e di marcire molto rapidamente. Possono essere riposte all’aperto o vicino ad una finestra. 

Perché non si possono conservare insieme?

Si possono conservare nello stesso luogo le patate e le cipolle? La risposta è no. Bisogna sapere che entrambe, patate e cipolle, una volta estratte dal terreno, rischiano di germogliare e produrre quindi le sostanze tossiche, ovvero gas che accelerano inevitabilmente il loro deterioramento. Se restano insieme per diversi giorni nello stesso luogo si avrà un effetto con maggiore risonanza.

Di conseguenza, è necessario separarle e riporle in luoghi diversi della dispensa, l'ideale sarebbe conservarle ad una temperatura compresa tra gli 8 e i 10 gradi, così da prolungare e garantire la loro freschezza e non alterare sapore e nutrienti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patate e cipolle, mai conservarle insieme: ecco perché

TriestePrima è in caricamento