menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I piatti della tradizione: la pasta butada

Si tratta di un piatto molto semplice ormai in disuso poiché sostituito da prodotti già confezionati. Una di quelle ricette che ricorda l'infanzia, ricche di sapore e semplicità

La "pasta butada", che letteralmente significa pasta gratuggiata, è ideale per quando si ha poco tempo e si ha voglia di preparare un buon piatto caldo. Da accompagnare a un buon brodo di carne o verdure fatto alla vecchia maniera, è una ricetta ideale per i bambini poichè i è sfiziosa e divertente sia da cucinare che da mangiare. Nella tradizione triestina, veniva solitamente cucinato come piatto serale oppure in occasione di feste come matrimoni, comunioni o battesimi per preparare lo stomaco alle grandi mangiate.

Ingredienti

125 gr di farina
100 gr di formaggio grattugiato
1 uova
sale

Su una spianatoia o sul tavolo direttamente, preparare una fontanella di farina, rompervi l'uovo dentro e aggiungere un pizzico di sale e un cucchiaio di acqua. Incorporare anche il formaggio grattugiato e continuare a impastare fino a quando non si ottiene una consistenza morbida ed elastica. Una volta pronta, grattuggiare con la grattuggia delle verdure la pasta e farla cadere su un canovaccio o sulla spianatoia stessa. 
Gettare dunque la pasta gratada nel brodo in bollore. Quando salirà a galla, significherà che sarà cotta.

Non resta che augurare buon appetito!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento