Martedì, 22 Giugno 2021
social

Polpettine fritte di ricotta e Montasio: la ricetta veloce e gustosa

La ricotta è l'elemento base di molte ricette che vanno dai primi piatti ai dolci, oggi ve ne proponiamo una che strizza l'occhio alla tradizione, veloce e semplice ma molto gustosa e saporita: le polpettine di ricotta e Montasio fritte

Foto d'archivio

Più light della mozzarella, la ricotta è un buonissimo prodotto caseario, più precisamente un latticino: essa infatti non viene ottenuta attraverso la coagulazione della caseina, ma delle proteine del siero di latte, cioè la parte liquida che si separa dalla cagliata durante la caseificazione. Il processo di coagulazione delle sieroproteine avviene con il riscaldamento del siero alla temperatura di 80-90 °C.

La tecnologia più antica consisteva solamente nel riscaldare il siero aspettando l'affioramento della ricotta in superficie. Nei secoli si sono via via sviluppate tecnologie che, sfruttando la reazione di saturazione salina, ottenevano un migliore recupero ed una più alta qualità.

La massa coagulata viene poi posta in recipienti perforati (anticamente si usavano cestini di vimini o di canne) per far scolare il liquido in eccesso. La ricotta ha un sapore dolce, dovuto al lattosio presente nel siero in misura variabile dal 2 al 4 per cento, in funzione del latte utilizzato.

Tipologia

Esistono ricotte classificate secondo il latte con cui si produce:

  • vaccino;
  • ovino, dal gusto più intenso;
  • caprino;
  • misto.

Proprietà nutrizionali

Da un punto di vista strettamente nutrizionale viene annoverata tra i prodotti magri (130-240 kcal/100 g, eccetto che non venga addizionata con latte o panna). Inoltre, è ricca di proteine nobili, (circa 8% nella ricotta vaccina). Esiste poi anche la ricotta salata o ricotta secca che è ricotta addizionata di sale per la conservazione e fatta essiccare.

Produzione

La ricotta viene prodotta in tutta Italia e quella ovina in particolare in Sardegna, Sicilia, Basilicata, Abruzzo, Puglia, Campania e Calabria e, se salata o infornata è usata grattugiata sulla pasta asciutta. Nelle valli valdesi, in provincia di Torino viene prodotto un particolare tipo di ricotta stagionata nel fieno che si chiama saras del fen. Si produce anche la ricotta affumicata: nell'alto Veneto ed in particolare nella provincia di Belluno, ma anche in altre zone del nord est Italia. 

Fra le maggiormente commercializzate vi sono quelle prodotte nel Lazio, Abruzzo, Basilicata, Sicilia, Sardegna, Campania, Puglia, Calabria, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Piemonte. In molte delle regioni citate esistono ulteriori lavorazioni della ricotta, come quella stagionata, infornata, affumicata o salata.

Cucina

La ricotta è l'elemento base di molte ricette che vanno dai primi piatti ai dolci. Spesso quella che acquistiamo al supermercato non ha però la stessa consistenza e lo stesso gusto di quella fresca. Ecco la ricetta che vi proponiamo oggi: le polpettine di ricotta fritte.

Ingredienti

  • 500 ml di latte;
  • 350 gr di ricotta;
  • 350 gr di pane raffermo;
  • 2 uova;
  • 80 gr di Montasio;
  • 80 gr di farina;
  • olio di semi di mais q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

Spezzare il pane e ammollarlo in un po' di latte tiepido per circa 2 ore, schiacciandolo di tanto in tanto con una forchetta. Quando il pane si è disfatto strizzarlo bene e mescolarlo con la ricotta fino ad ottenere una crema omogenea; a questa incorporare il Montasio grattugiato, una presa di sale e di pepe.

Formate con il composto tante piccole palline aiutandovi con due cucchiai, passatele nella farina e friggetele in una padella con dell'olio bollente fino a che non risultano perfettamente dorate. Scolate infine le palline di ricotta fritte su carta assorbente e conditele con una presa di sale prima di servirle ben calde.

(Fonte ricetta ricettemania.it)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polpettine fritte di ricotta e Montasio: la ricetta veloce e gustosa

TriestePrima è in caricamento