social

Prelibatezze pasquali: la Pinza triestina

Dolce tipico delle tradizioni triestine del periodo di Pasqua, è deliziosa sia da accompagnare con il cioccolato delle uova che con creme salate e prosciutti vari

La pinza triestina è un dolce tipico triestino della tradizione pasquale. Perfetta per la colazione, da farcire con marmellate o creme al cioccolato, a tanti piace anche accompagnato con il "salato". La vera usanza rimane quella di mangiarla accompagnata con il cioccolato delle uova di Pasqua

Ingredienti

1 Kg di farina
6 uova e 2 albumi
350 gr di zucchero
250 gr di burro sciolto a bagnomaria
100 gr di lievito di birra
500 ml di latte tiepido
1 bicchierino di rum
1 fiala di vaniglia
buccia grattugiata di un’arancia e un limone

Preparazione

Un consiglio importante per riuscire a preparare una pinza perfetta è usare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente.
Stemperare dunque il lievito con un bicchiere di latte, un cucchiaio di zucchero e uno di farina: mescolare bene e lasciare lievitare fino a quando il volume non apparirà raddoppiato.

In una terrina a parte lavorare tutti gli altri ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo. A quel punto unirvi il composto precedentemente lievitato e se necessario, aggiungere ancora un po’ di latte. Date all’impasto la forma di una palla e lasciate lievitare per almeno un paio d'ore fino a quando non sarà raddoppiata di dimensioni. Lavorarla nuovamente con le mani e lasciarla riposare sotto a un canovaccio per ancora un paio d'ore.

Quando pronta, praticare una incisione a forma di croce per darle la forma tipica e spennellare la superficie con il tuorlo d'uovo. 
Infornare a 160° (forno già caldo) per circa 60 minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prelibatezze pasquali: la Pinza triestina

TriestePrima è in caricamento