rotate-mobile
I premiati / Duino-Aurisina

Premio Internazionale “Rainer Maria Rilke”: le poesie premiate

La seconda edizione del Premio Internazionale Maria Rilke Duino Aurisina si è notevolmente consolidata, e sta portando a conoscenza le opere di poeti che in modo diverso rispondono alle domande contemporanee, tra intuizione, espressività del linguaggio e indagine sull’esistenza

Con la Cerimonia di Premiazione deI Premio Internazionale “Rainer Maria Rilke” Duino Aurisina si è conclusa l’iniziativa di Gruppo Ermada Flavio Vidonis. Sabato 1 ottobre al Castello di Stanjel (San Daniele del Carso), alla presenza dei sindaci di Duino - Aurisina Igor Gabrovec e di Komen Erik Modic, si sono svolte le letture dei finalisti e segnalati, in seguito al bando di concorso che ha visto la partecipazione di 195 poeti.

La vittoria del premio per l’opera edita, decretata dalla giuria composta da Elisa Donzelli, Elisabeth Faller, Tatjana Rojc, Christian Sinicco e Mary Barbara Tolusso, è andata a Simone di Biasio con la raccolta “Panasonica” (Il Ponte Del Sale), per la capacità di fotografare lucidamente la vita e la lingua, senza scendere a patti con la consolazione: gli affetti, i paesaggi, le architetture tecnologiche, vengono registrate con il loro impatto “percettivo”, anche durante l’atto immediato e quotidiano, talvolta ripetitivo e alienante, stritolato da inevitabili routine.

Hanno inoltre partecipato alla finalissima Eleonora Rimolo con la silloge “Prossimo e remoto” (Italic Pequod), dedicata alla ricerca di un dialogo tra relazioni e fine drammatica degli eventi, e nella possibilità di una nuova partenza, e Lucia Triolo con “Sulle pendici dell’altro” (Macabor editore), un altro che in questa poesia è il riconoscimento di una lingua che convoca assenze e voci vive per colmare di significati lesistenze. Inoltre hanno letto le proprie poesie la poetessa Andreina Trusgnach da Pingulauenca ki jo nie bluo - L’altalena che non c’era (Založnistvo Tržaskega Tiska - Editoriale Stampa Triestina) e il poeta svedese di origini iraniane Namdar Nasser dal libro Jag är din röst i världen (NordienT; it. Io sono la tua voce nel mondo, traduzione di Isabella Nicastro), che ha anche ricordato ciò che sta accadendo in Iran dopo la morte di Masha Amini.

Nella sezione raccolta inedita di poesia under 35, la Giuria formata da Adriano Cataldo, Gabriella Musetti, Furio Pillan, Silvia Rosa e Alexandra Zambà, ha decretato come vincitrice la poetessa sarda Valentina Murrocu con la raccolta “L’altro mondo” per l’originale e personale contributo alla ricerca di una soluzione del conflitto tra il soggetto che osserva e quello che pensa, tra la realtà e la proiezione soggettiva del reale. L’opera è in fase di pubblicazione con la casa editrice Vita Activa Nuova.

La seconda edizione del Premio Internazionale Maria Rilke Duino Aurisina si è notevolmente consolidata, e sta portando a conoscenza le opere di poeti che in modo diverso rispondono alle domande contemporanee, tra intuizione, espressività del linguaggio e indagine sull’esistenza. Il Bando di concorso della terza edizione sarà disponibile nei primi mesi del 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Internazionale “Rainer Maria Rilke”: le poesie premiate

TriestePrima è in caricamento