Venerdì, 17 Settembre 2021
social

Primis: come diventare un giovane ambasciatore del viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia

Nell'ambito del progetto Primis, la Regione Fvg è alla ricerca di giovani ambasciatori culturali che possano e vogliano promuovere un nuovo modo di percepire l'identità multiculturale e multilinguistica delle comunità autoctone, con l'obiettivo di valorizzarne il patrimonio linguistico, culturale e naturale

Foto Giovanni Aiello

Un progetto europeo pensato per i giovani del Friuli Venezia Giulia che vogliono rappresentare orgogliosamente la propria terra al fine di attrarre la domanda di turismo sostenibile transfrontaliero: Primis mira a promuovere un nuovo modo di percepire l'identità multiculturale e multilinguistica delle comunità autoctone con l'’obiettivo di valorizzarne il patrimonio linguistico, cultura e naturale.

Come funziona

Nel dettaglio, verranno selezionati Giovani Ambasciatori Culturali che rappresenteranno la Regione FVG. Per sviluppare gli obiettivi del progetto verranno utilizzati moderni strumenti digitali e una rete sociale ben sviluppata. I Giovani Ambasciatori Culturali hanno preferibilmente le seguenti caratteristiche:

  • padroneggiano con naturalezza gli strumenti digitali (social network, supporti digitali, ecc.);
  • sono interessati alla cultura, sociologia, turismo e imprenditoria;
  • sono comunicativi e non hanno paura di apparire in pubblico;
  • parlano anche l'inglese;
  • hanno tra i 18 e i 29 anni;
  • sono disposti a partecipare alla formazione (minimo 4 ore).

Le attività

Grazie alla cooperazione dei partner transfrontalieri, sempre in chiave di valorizzazione della lingua minoritaria quale elemento di unicità e differenziazione, sono stati previsti i seguenti risultati:

  • la realizzazione di 4 centri multimediali di divulgazione delle specificità e peculiarità delle comunità linguistiche autoctone: i contenuti verranno presentati su piattaforme digitali;
  • la redazione di un dizionario dei termini più usati dai turisti, con l’intento di invogliare i visitatori a scoprire la lingua del territorio e tramite essa la cultura della comunità linguistica autoctona della singola zona;
  • l’individuazione di itinerari tematici, la predisposizione di prodotti turistici integrati e l’organizzazione di una mostra virtuale al fine di valorizzare e promuovere l’area di programma, presentata come un unico territorio;
  • la ristrutturazione del Palazzo Gravisi-Buttorai a Capodistria;
  • l’organizzazione di attività informative e formative per target group specifici (giovani, accompagnatori turistici, associazioni, istituzioni, scuole) allo scopo di aumentare la capacità degli attori locali pubblici e privati di attrarre fruitori di turismo culturale.

Come partecipare

I candidati dovranno inviare il proprio curriculum vitae e una breve lettera di motivazione in lingua italiana e slovena (massimo 1600 caratteri con spazi inclusi) entro venerdì, 6 agosto 2021 al seguente indirizzo e-mail: info@projekt-ats-czz.eu.

Per maggiori informazioni clicca qui (Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primis: come diventare un giovane ambasciatore del viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia

TriestePrima è in caricamento