rotate-mobile
A tutela dell'ambiente / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Riva Tommaso Gulli, 2

“Puliamo a fondo”, l'iniziativa che si prende cura della Sacchetta

La Società Triestina Sport del Mare organizza la manifestazione “Puliamo a fondo”, volta al recupero di tutti i rifiuti depositati sul fondale del bacino della zona prospiciente all'ex piscina Acquamarina. Appuntamento domani, sabato 9 luglio

Considerati i tragici effetti della crisi climatica, la salvaguardia dell'ambiente diventa un tema sempre più importante e attuale che sta nel cuore di tutti, triestini compresi. Per dare maggiore risonanza a questo delicato tema, la Società Triestina Sport del Mare, società sportiva dilettantistica che ha una lunga tradizione sia nella pratica dello sport della vela che della pesca sportiva, ha organizzato presso il molo Fratelli Bandiera la manifestazione “Puliamo a fondo”, volta al recupero di tutti i rifiuti depositati sul fondale del bacino della Sacchetta nella zona prospiciente all'ex piscina Acquamarina. L'evento si terrà domani mattina, sabato 9 luglio.

L'evento 

L'evento è stato fortemente voluto da Alan Travaglio, direttore sportivo della Società, che afferma di aver accennato l'intenzione mesi fa a Federico d'Amico, delegato per il settore vela dell'associazione Marevivo - FVG, una onlus con oltre 35 anni di esperienza nella protezione del mare e delle sue risorse e il cui obiettivo è il raggiungimento dell'equilibrio economico e sociale in linea con la tutela dell'ambiente, trovando immediato sostegno della presidente prof.ssa Maria Cristina Pedicchio. Altrettanto entusiasmo per l'iniziativa è stata manifestata dal direttivo della FIPSAS provinciale che in primis nelle figure del presidente Svara e del consigliere Coidessa hanno promosso l'iniziativa tra i loro associati.

Dunque si procederà in questo modo: per la parte operativa saranno presenti subacquei del Circolo Sommozzatori Trieste, della società Sub Sea Trieste e del Murena Diving Sporting Club. A terra, oltre ai soci della Società Triestina Sport del Mare, ci saranno anche delle rappresentanze dello Yacht Club Adriaco e della Società Triestina della Vela con le proprie squadre agonistiche giovanili a comprova di quanto la tutela dell'ambiente sia da tutti considerato come un valore da trasmettere alle nuove generazioni. I rifiuti sul fondale, principalmente bottiglie di vetro, lattine, parabordi e copertoni, una volta riportati a galla verranno poi smistati nei vari cassonetti, anche per la raccolta differenziata, che saranno forniti da ACEGAS Aps Amga che grazie all'interessamento in primis di Michele Bossi e Luca Vascotto.

A questo link trovate la pagina web relativa all'evento. Altri eventi simili verranno compiuti negli anni a venire in altre porzioni di superficie acquea della Sacchetta nei quali c'è evidenza di tale necessità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Puliamo a fondo”, l'iniziativa che si prende cura della Sacchetta

TriestePrima è in caricamento