menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tech.everyeye.it

Foto tech.everyeye.it

Scoperta una nuova specie di ragno saltatore dal caratteristico colore blu

Un ragno dalla caratteristica faccia blu, grande poco più di 4 millimetri e con ben 8 occhi: è stata scoperta una nuova specie di ragno Jotus, un genere appartenente alla famiglia Salticidae originario del continente australiano

Lo ha trovato per puro caso nel giardino della sua abitazione nel mentre era indaffarata a fare tutt'altro: Amanda De George, direttrice di Backyard Zoology, è stata la prima a fare questo curioso incontro con una nuova specie di ragno saltatore non ancora documentata.

L'episodio è successo qualche mese fa in Australia, è proprio nel suo cortile nel New South Wales, che Amanda ha avuto la fortuna di incontrare e fotografare questo ragno dalla caratteristica faccia blu, grande poco più di 4 millimetri e con ben 8 occhi. Dopodiché è stato poi possibile confermare una nuova specie di Jotus, un genere della famiglia Salticidae (ragni saltellanti) originario proprio del continente australiano e caratterizzato dal particolare colore blu degli occhi.

Il ragno saltatore appartiene ad una famiglia di ragni di piccole dimensioni. Con più di 6000 specie descritte, si tratta della famiglia di aracnidi più ricca, che da sola costituisce il 13% di quelle descritte fino ad oggi. Questi piccoli artropodi diurni trascorrono la vita saltando e lo fanno grazie ad un sistema idraulico molto sofisticato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg, 679 nuovi contagi e 24 decessi

  • Cronaca

    Coronavirus, il Fvg resta in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento