Cucina tradizionale: la ricetta dei carciofi alla triestina

Ideali nei periodi freddi, molto buoni e semplici da preparare, oggi vogliamo proporvi la ricetta dei carciofi alla triestina grazie al libro "La cucina triestina" di Maria Stelvio

Foto d'archivio

L'inverno sta per arrivare, cosa c'è di meglio allora di gustare piatti della tradizione con prodotti freschi e di stagione? Oltre che a far maggiormente bene alla nostra salute, consumare prodotti di stagione serve ad assaporare il naturale gusto nella loro interezza.

Ideali, in questo caso, sono i carciofi. Una fonte preziosa di potassio, sali minerali e di ferro. Contengono un principio attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. Di solito si consumano il fiore e le brattee, dopo aver eliminato quelle esterne, più dure.

Molto buoni e semplici da preparare, oggi vogliamo proporvi la ricetta dei carciofi alla triestina grazie al libro "La cucina triestina" di Maria Stelvio, un ricettario che dal 1927 ha conosciuto, di generazione in generazione, un successo pressoché ininterrotto.

Ingredienti

  • Carciofi;

  • sale;

  • pepe;

  • olio;

  • aglio;

  • prezzemolo;

  • pangrattato.

Procedimento

  1. Togliere le prime foglie legnose e forbiciare le punte alle altre; rullare i carciofi con le mani sulla tavola; allargare le foglie e levare il grumolo di fogliette centrali coriacee; lavarli in acqua abbondante e lasciarli sgocciolare per 15 minuti.

  2. Disporli ritti, ben lavati, e allargati in un tegame alto, uno presso l’altro, assieme ai gambi spellati in modo che rimanga soltanto il midollo bianco;

  3. riempiere i carciofi con pangrattato frammisto ad aglio, prezzemolo, pepe e sale;

  4. versare l’olio sopra il ripieno e nella telia; riempirli d’acqua e consumarla lentamente a recipiente chiuso.

  5. Servirli tiepiedi o freddi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • Si assembrano in casa per il “Babbo Natale segreto”: “beccati” 17 studenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento