social

Si è sciolto l'iceberg più grande del mondo

Grande circa 6mila km quadrati, pesava quasi un miliardo di tonnellate e si era staccato dall'Antartide nel 2017: si è sciolto l'iceberg più grande del mondo noto come "A68"

Foto d'archivio

Niente più panico per gli abitanti della South Georgia. Conosciuto come A68, l'iceberg più grande del mondo si è sciolto. A riportare la notizia è stata la Bbc qualche giorno fa. Dalle dimensioni e dal peso consistente, era grande circa 6mila km quadrati, pesava quasi un miliardo di tonnellate e si era staccato dall'Antartide nel 2017. Secondo il National Ice Center degli Stati Uniti non vale più la pena monitorarlo perché si è ormai frantumato in migliaia di piccoli pezzi.

A68 si era staccato dalla piattaforma di ghiaccio di Larson C ai margini della penisola antartica e per un anno non si era mai mosso: poi aveva iniziato a spostarsi. L'iceberg era diventato famoso proprio per questo fenomeno, ha infatti iniziato a spostarsi verso nord con una velocità crescente, cavalcando forti correnti e venti. Come riporta l'Ansa, la paura era che il mega blocco si andasse a schiantare contro i territori britannici della South Georgia. Invece, le onde, l'acqua calda e le temperature più elevate nell'Atlantico alla fine lo hanno fatto sciogliere.

"È incredibile che A68 sia durato così a lungo", ha detto a Bbc News Adrian Luckman, della Swansea University. "Se si pensa al rapporto di spessore, è come quattro fogli di carta A4 impilati uno sopra l’altro. Quindi questa cosa era incredibilmente flessibile e fragile mentre si muoveva nell’oceano. È durata per anni. Ma alla fine si è rotta in quattro o cinque pezzi e poi anche quelli si sono sciolti".

Quando un iceberg si scioglie, produce un suono denominato Bergie Seltzer: esso è dovuto alla liberazione delle bolle di aria compressa rimaste intrappolate negli strati di ghiaccio dell'iceberg. Uno degli enti che monitora a livello mondiale gli iceberg è il centro statunitense NIC, National Ice Center, istituito nel 1995, il quale fornisce analisi e previsioni sulle condizioni del ghiaccio dell'Artico e dell'Antartico. Oltre il 95% dei dati utilizzati nell'analisi del ghiaccio marino derivano da sensori remote su satelliti che orbitano sui poli e che sorvegliano queste aree remote della Terra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è sciolto l'iceberg più grande del mondo

TriestePrima è in caricamento