← Tutte le segnalazioni

Altro

BLACK friday al SALONE DEGLI INCANTI

Buonasera, questo pomeriggio mi son recato al SALONE DEGLI INCANTI per visitare il Salone del Gusto. All'ingresso mi son trovato davanti un bel foglio con stampato INGRESSO 3,00€. Ah si, lo sapevo... è specificato che verrà devoluto interamente in beneficenza. Arrivo al bancone, pago e ritiro il biglietto. Vicino a me altre persona fanno la stessa cosa. Cosa c'è di strano??? Il biglietto che mi hanno rifilato NON E' UNA RICEVUTA!!! E' solamente un biglietto di carta (che allego) - senza data - senza il prezzo d'ingresso - senza numerazione proggressiva. Quindi... pagati questi 3,00€ mi vien da chiedere: Chi li ha incassati? Quanti biglietti sono stati staccati oggi? Quanto è il totale dell'incasso della giornata? Se vogliamo dirla tutta, a chi andrà la beneficenza tanto sbandierata (non avendo il minimo controllo dei biglietti staccati)? La manifestazione è coorganizzata dal COMUNE DI TRIESTE, è mai possibile che il Comune non controlli chi e quanto incassa? Grazie se vorrete andare a fondo di questa faccenda

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Mah, i bori ghe anderà a quel firmamento de associazioni de volontariato che come che te clicchi sora, per primo vien fora el numero per el 5xmille o del codice IBAN....taliani, pò !

  • Personalmente ho scoperto che era a pagamento solo all'ingresso (cosa NON pubblicizzata su volantini e manifesti), quindi (indipendentemente dalla cifra) mi sono rifiutato di entrare. Al di là della scarsa trasparenza sulla gestione degli incassi di cui giustamente si lamenta l'autrice della segnalazione, mi rifiuto infatti di pagare per entrare in un NEGOZIO (perchè questo è la manifestazioene in questione, e anche con un allestimento alquanto squallido): sarebbe come pagare per entrare in un centro commericiale. Veramente patetico. Avrei magari contribuito anche volentieri se ci fosse stata una possibilità di offerta VOLONTARIA e con chiara evidenza della destinazione dei fondi (a chi, e per cosa), ma pagare per una sfilza di stand di una tristezza che neanche ai tempi della Fiera, proprio no...

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento