← Tutte le segnalazioni

Altro

TANTE INIZIATIVE POSITIVE PER IL FUTURO DELLA NOSTRA CITTA’ MA AIME’ C’E’ SEMPRE QUALCOSA CHE ROVINA L’OTTIMISMO DI CHI AMA QUESTA CITTA’.

Leggere le notizie del nostro quotidiano, guardare quelle sul Web (Piccolo e Trieste Prima) e inoltre assorbirle anche dalla nostra emittente locale (Telequattro) ed interpretarle tutte correttamente non sempre è facile perchè alle volte poche righe scritte in un certo modo possono voler far capire al lettore tante cose diverse e non sempre quelle giuste. Bene dopo questo sfogo del tutto personale vorrei congratularmi con la giunta comunale (sia quella precedente che quella attuale) per la sinergia che si sta trovando tutti assieme per la realizzazione del Porto Vecchio e congratularmi anche con la Soprintendenza ai beni culturali, e in specifico con la nuova direttrice di Miramare, per le belle foto apparse di recente sul quotidiano locale che mostrano in maniera inequivocabile che effettivamente si sta mettendo mano seriamente all’ agognato parco con buoni risultati ad opera dell’ Azienda Agricola Monte San Pantaleone.( e direi che adesso sì che, una volta ultimato il tutto, si potrà pensare giustamente ad un biglietto d’ingresso per il solo parco...) Se poi a tutto questo s’aggiunge la possibilità di un treno che partendo da Campo Marzio (stazione Transalpina) utilizzando parte del suo vecchio tracciato porti la gente ad arrivare alla bellissima stazioncina di Grignano ormai restaurata da tempo e da lì al parco e al castello, la cosa diventerà una vera e propria “Chicca” per turisti e non. A queste buone notizie tra l’altro collegate trasversalmente tra loro s’ aggiunge quella dell’ imminente inizio lavori (si parla di settembre) di una sebben parziale manutenzione del Museo Ferroviario di Campo Marzio (prima tranche di fondi) iniziando con la ristrutturazione della facciata esterna , delle pensiline ora del tutto essenti nella parte interna tra i binari, e con alcuni dei molti lavori di manutenzione interna ed esterna. Ma aimè (e qui chi mi conosce sa che o prima o poi arrivano le noti dolenti) con tante belle notizie ci doveva essere una che rovini tutto e mi sto riferendo al “Pacco” che sembra abbia dato ad Alessio Colautti il Comune nel aver prima promesso (a quel spettacolo ero presente anch’ io) e poi ritratto la concessione della Piazza Grande (scusate Unità) per portare il festival dell’operetta per la prima volta in questo meraviglioso sito. Ma attenzione e qui riferisco alle parole di Colautti alla nostra emittente televisiva locale: non solo dovevamo avere come ospiti tutto il cast dell’Operetta di Budapest ma tale avvenimento veniva mandato in eurovisione dalla Televisione Magiara con inseriti tra l’altro degli spots della nostra città. (a questo sembra aggiungersi anche la mancanza di alcuni fondi per il soggiorno di tutto il cast ungherese che comunque dovrebbe venire in ogni caso per la seconda volta nella nostra città per proporre la nota operetta “La vedova allegra” e appunto il Festival dell’operetta però al Rossetti) Ora che i politici in genere promettano e poi non mantengano sembra che in questo paese la cosa sia una prassi, ma che addirittura lo facciano in prima persona e davanti ad un pubblico e poi ritrattino il tutto questo mi sembra francamente troppo. (tra l’altro oltre alla beffa c’è anche un danno vero e proprio d’immagine procurato alla città) Francamente come amante sia dell’operetta che della nostra città questa notizia mi ha fatto veramente “Incazzare” perchè adesso che finalmente si è capito che unendo le forze in campo si può, se non riportare il festival vero e proprio a Trieste, perlomeno far si che l’operetta (duo Binetti-Colautti è il principale e importante esempio) ritorni comunque a far parte della nostra tradizione come lo è stato fino a non molto tempo fa e se questo avvenga inserendo gruppi famosi provenienti da quell’area mitteleuropea da dove questo tipo di spettacolo è partito ben venga e penso che tale processo non debba essere ostacolato da nessuno.(l’operetta è viva….viva l’operetta..) Concludo con un sorriso anche se un pò a denti stretti per le cose positive che stanno accadendo ma con ancora una grande preoccupazione ed è quella del perchè non si sta più parlando da qualche tempo del futuro Parco del Mare...... Fabricci Paolo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento