← Tutte le segnalazioni

Altro

Un negozio per aiutare i bisognosi e liberarsi degli oggetti inutili: la proposta di un lettore

Scala dell'Erica, 31 · Trieste

Riportiamo la proposta del nostro lettore Livio Laurenti:

Ho saputo di recente da fonte inglese molto attendibile dell'esisteza dei “charity shop”. Il charity shop è una grandissima realtà nella cultura anglosassone, e non solo: si tratta di un foro commerciale dove si può portare come regalia gli oggetti che non ci servono più. Vengono esposti decorosamente come in un normale negozio e venduti a prezzi molto modici da dedicati e onesti volontari. Il ricavato viene donato al 100% ad opere benefiche : oggi come ieri,si sa,i bisognosi non mancano.​ ​ Ho indagato un po' ed ho scoperto che in Inghilterra ne esistono ben 9000 : tutto nacque durante la seconda guerra mondiale su intuizione della Croce Rossa inglese.

In Italia se ne trovano qua e là ,ma la penetrazione è molto scarsa.In altri paesi le cose vanno decisamente meglio e colpisce, quindi, ancora di più, l’assenza a Trieste di questa realtà. Scrivo quindi questo post per raccogliere idee, suggerimenti e disponibilità individuali per cercare di far partire anche qui un charity shop. L'ideale sarebbe avere l'aiuto​ di un'azienda (banca, assicurazioni,...) che mettesse a disposizione un foro commerciale ad un​ canone d'affitto simbolico. Il charity shop serve non solo ad aiutare il prossimo,ma a combattere la cultura dello spreco e , se fino a qualche anno fa, l'italiano era poco propenso a comperare oggetti usati, oggi credo che la realtà sia diversa. Chi è interessato può scrivere a charityshopts@gmail.com 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Speriamo che tra gli oggetti inutili qualcuno non consideri la moglie!...o il marito!

  • In USA abbiamo il Salvation Army, gestito da volontari e spesso da disabili che cosi si guadagnano qualcosa.Gli stabili di solito sono enormi, pulitissimi, e i volontari si occupano della cura dell'abbigliamento, del rifacimento di ottimi materassi poi imbustati da plastica, di oggettistica e mobili in buone condizioni.Da noi è solo una questione di guadagno , connegozi gestiti da privati con mire di alto guadagno e prezzi troppo alti.Anche i cosiddetti garage sales sarebbero ottimali. Il privato aprei cancelli della sua casa ed espone tutti gli oggetti di cui vuole disfarsi, a prezzi stracciatiIn un'ora tutto è venduto con profitti da entrambe le parti.Qui nessuno ha mai voluto farlo col timore di Forze dell Ordine ed improvvise tassazioni.Pioverebbero tasse anche su eventuali Charities. Siamo in Italia!

  • Bellissima idea!!!

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento