Storia di una Trieste irredenta: curiosità, omaggi e inni a Guglielmo Oberdan

Dal martirio al progetto dell'assassinio fino ad arrivare alla sua impiccagione: tra storia, inni e omaggi Oberdan oggi viene considerato un martire dell'irredentismo, un eroe morto per difendere la patria, l'Italia

Foto di Giovanni Aiello

Nato a Trieste nel 1858, Guglielmo Oberdan, per ragioni storiche, è stato un personaggio molto importante e influente in città. Alla sua nascita non venne riconosciuto dal padre naturale e venne registrato all'anagrafe come Wilhelm Oberdank (Oberdan è un'italianizzazione che adottò successivamente). A soli vent’anni rivendicò la sua italianità, cambiando il nome e fuggendo a Roma per non servire come militare gli Asburgo. Il 1882 fu il suo anno più importante: dopo la morte di Garibaldi, che provocò in lui un forte turbamento, incontra Matteo Renato Imbriani, fondatore di Italia Irredenta, che lo spinge al martirio. Progettano infatti di assassinare l’imperatore Francesco Giuseppe in occasione dei grandiosi festeggiamenti per i 500 anni di dedizione di Trieste all’Austria, parte munito di due bombe, ma al confine viene scoperto dopo una soffiata.

Accusato di alto tradimento, il 20 dicembre 1882 Guglielmo Oberdan fu impiccato nel cortile interno della caserma di Trieste, allora Impero Asburgico. Per gli austriaci era un traditore che aveva attentato alla vita dell’Imperatore, ma per gli italiani era un patriota morto per difendere l’Italia. Un eroe, dunque, un martire che indicava il compimento del Risorgimento nazionale nella Grande guerra.

Gli omaggi

Oberdan viene oggi considerato un martire dell'irredentismo, gli è stato dedicato un mausoleo che affianca il palazzo del Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia, sorto nello stesso posto dove all'epoca dei fatti si trovava la caserma in cui venne impiccato. Il palazzo si trova in quella che oggi prende il suo nome: piazza Guglielmo Oberdan (in origine piazza della Caserma), attualmente una delle principali piazze di Trieste e uno dei principali snodi del trasporto pubblico cittadino. Sempre in città gli è stato anche dedicato un liceo scientifico.

Lo scrittore sloveno Boris Pahor scrisse un racconto dal titolo Piazza Oberdan, in cui inserì gli eventi della vita di Oberdan. Ancora, lo scrittore italiano Enzo Bettiza descrisse Oberdan nel suo racconto Il fantasma di Trieste, sotto il nome fittizio di Stefano Nardenk (Narden). Da non dimenticare, infine, l'inno molto popolare che fu composto a Trieste dopo la morte del patriota. Di grande rilevanza storica, l'inno ebbe ampia diffusione.

Morte a Franz, viva Oberdan!
Morte a Franz, viva Oberdan!
Le bombe, le bombe all'Orsini,
il pugnale, il pugnale alla mano;
a morte l'austriaco sovrano,
noi vogliamo la libertà.
Morte a Franz, viva Oberdan!
Morte a Franz, viva Oberdan!
Vogliamo formare una lapide
di pietra garibaldina;
a morte l'austriaca gallina,
noi vogliamo la libertà.
Morte a Franz, viva Oberdan!
Morte a Franz, viva Oberdan!
Voliamo a spezzar sotto i piedi
l'austriaca odiata catena;
a morte gli Asburgo-Lorena,
noi vogliamo la libertà.
Morte a Franz, viva Oberdan!
Morte a Franz, viva Oberdan!
Morte a Franz, viva Oberdan!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia blocca i viaggi all'estero

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • La segnalazione: "Il ponte sul canale prima o poi viene giù". Il Comune: "A novembre via ai lavori"

  • Impennata di contagi, sono 340 i casi in Fvg: a Trieste 138 positivi

  • Focolaio in casa di cura ad Aurisina: 18 positivi a Pineta del Carso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento