rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Giovedì 6 aprile / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Riva del Mandracchio, 4

Teranum sbarca in città, ecco l'evento che omaggia i vini rossi del Carso

Ritorna a inizio aprile l'edizione 2023. Durante la degustazione saranno presenti i terrani, i refoschi e tutti i vini rossi autoctoni tradizionalmente vinificati sul territorio

TRIESTE - Tutto pronto per la più importante e attesa degustazione di vini rossi del nostro territorio: a distanza di un anno ritorna l'edizione 2023 di Teranum. La manifestazione si terrà il prossimo giovedì 6 aprile al Savoia Excelsior Palace di Trieste, dalle 16 alle 21.

La degustazione

Durante l'evento di degustazione saranno presenti i terrani, i refoschi e in genere i vini rossi autoctoni tradizionalmente vinificati sul territorio. I vini autoctoni rendono al massimo l’identità e l’espressività di un ambiente e quindi ciò che viene vissuto dalla pianta, viene poi trasmesso al frutto e al vino. Nei vini rossi del Carso sentiremo il sole, il vento, il mare e la mineralità. I quattro elementi caratterizzanti i vini presenti a Teranum.

Gli assaggi

Saranno messi in assaggio i vini prodotti esclusivamente da vignaioli artigianali, piccole aziende contadine che afferiscono ad un preciso e delimitato areale, che comprende il Carso goriziano, triestino e l’entroterra sloveno, fino ad abbracciare la val Rosandra e la zona del muggesano, primo lembo istriano. Pochi chilometri, ma tanta diversità geologica, di esposizione e climatica. Un’esperienza ricca, unica ed affascinante, che permetterà di scoprire le radici delle produzioni carsoline. Radici, che, anche fisicamente, sono quanto mai importanti. Le viti hanno radici profonde, traggono il loro nutrimento da un sottile strato di terra, penetrando e legandosi in profondità alla roccia calcare dura e permeabile e da questa ricavando preziosa mineralità.

Le sorprese

Non mancheranno poi le sorprese, sarà infatti possibile assaggiare diverse declinazioni di terrano e refosco. I vini saranno giovani e scalpitanti, ma anche spessi, profondi e lunghi, come chi è nato per durare e crescere negli anni e regalare un frutto importante dopo tante stagioni in cantina. Vini vivi, sempre. Vivi come i loro autori, i vignaioli. A Teranum 2023, potrete ascoltare le loro storie, vedere le loro mani e assaggiare il loro lavoro. Alcune grandi conferme, altri giovani scalpitanti e desiderosi di far conoscere il loro lavoro, la loro fatica.

Cucina locale

Inoltre, la degustazione sarà accompagnata da alcuni giochi culinari preparati dai cuochi di Sapori del Carso-Okusi Krasa, che cucineranno piatti a base di prodotti locali, carne allevata allo stato brado sul Carso, in primis, in modo da esaltare i sapori e le caratteristiche del vino.

Il programma

Il programma dettagliato verrà svelato nelle prossime settimane sulle pagine social del Associazione viticoltori del Carso con l’elenco dei partecipanti e di alcune divertenti sorprese. In conclusione, il 6 aprile a Teranum 2023 si farà festa per il piacere di stare insieme e inaugurare la stagione più bella, quella della vita e della vite, la primavera. Sarà una vera e propria emozione di sapori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teranum sbarca in città, ecco l'evento che omaggia i vini rossi del Carso

TriestePrima è in caricamento