rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Turismo

The Guardian consiglia Trieste tra le dieci città da non perdere in Europa

Unica tappa italiana citata, The Guardian inserisce Trieste tra le dieci città da non perdere in Europa e invita a visitarla per una vacanza all'insegna dell'ottimo cibo locale e non solo

Il noto quotidiano The Guardian inserisce Trieste tra le dieci città da non perdere in Europa e invita a visitarla per una vacanza all'insegna di ottimo cibo locale, vita notturna e cultura, o semplicemente per rilassarsi in un ambiente incantevole. La nostra città è l'unica tappa italiana citata per "le dieci migliori vacanze in città europee" consigliate insieme a Plovdiv (Bulgaria), La Coruña (Spagna), Kaunas (Lituania), Lione (Francia), Poznań (Polonia), Digione (Francia), Zagabria, (Croazia), Friburgo (Germania) e Vejle (Danimarca).

Nel dettaglio, The Guardian, nel paragrafo dedicato, consiglia l'ampia e antica tradizione della cucina locale triestina citando anche diverse realtà presenti in città, consigliando, ovviamente, di farci un salto. Così si legge:

"C'è un vero brusio intorno alla scena gastronomica di questa vivace città portuale: dai corsi di cucina di specialità locali al cibo di strada e le gite nell'adiacente altopiano del Carso per formaggi rari stagionati in grotte calcaree. Trieste è la capitale del caffè, sede del famoso marchio Illy, aperto alle visite, così come i piccoli torrefattori locali come Bazzara Espresso. Partecipa a un tour dei caffè letterari molto amati da James Joyce, come il Caffè Tommaseo , il Caffè degli Specchi e La Bomboniera. C'è un festival del caffè annuale, dal 27 ottobre.

La cucina mitteleuropea di Trieste si distingue da quella delle altre città italiane, con piatti come gli gnocchi di pane, il gulasch e lo strudel, le specialità locali. I visitatori possono imparare a cucinarli (e soggiornare) presso il boutique B&B Seven Historical Suites [...].

L'emporio di Eataly, un negozio di alimentari italiano con filiali in tutto il mondo, si trova in un magazzino del vino sul lungomare sontuosamente rinnovato e offre corsi di tutto, dalla pasta sfoglia alla pasta fresca. Per un assaggio della vita locale, unisciti alla folla all'ora di pranzo Da Gildo, per carne di maiale affumicata e cavolo fermentato piccante o una sostanziosa zuppa di fagioli di jota. Al Caffè San Marco, il titolare Alexandros Delithanassis ha portato due nuovi chef creativi, che potrebbero ben realizzare il sogno di un caffè triestino vincitore di una stella Michelin".

Per leggere l'articolo completo clicca qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Guardian consiglia Trieste tra le dieci città da non perdere in Europa

TriestePrima è in caricamento