Mercoledì, 27 Ottobre 2021
social

Un anno di "Viva veg e po bon!": Vegan Meetup Trieste festeggia il suo primo VEGanniversario

Ottimi risultati per Vegan Meetup Trieste che, nei suoi primi dodici mesi, ha promosso e ampliato l’offerta vegetale di trentacinque realtà locali. L'iniziativa lancia altri tre appuntamenti di cucina vegetale con La Scuola di Cucina Eataly

La scorsa settimana ha festeggiato il suo primo VEGanniversario: sabato 18 settembre con una cena nell'orto, completamente vegetale, presso l'Azienda agricola biologica L'Orto Felice, Vegan Meetup Trieste ha tirato le somme del suo primo anno di attività. Nata nel settembre del 2020, dall’idea di Martina Pluda e Athina Krokos, Vegan Meetup Trieste è una giovane iniziativa, e la prima del suo genere, con lo scopo di promuovere l'alimentazione a base vegetale e lo stile di vita vegano rendendolo più diffuso e accessibile, a Trieste e dintorni. Agisce da catalizzatore per creare una community aperta e inclusiva di vegani, vegetariani e simpatizzanti e fa da ponte con le realtà vegan-friendly locali per accelerare l'espansione dell'offerta vegetale sul territorio. Il tutto in un clima di convivialità, secondo il motto "Viva veg e po bon!".

Un anno di attività e interessanti iniziative

In dodici mesi, Vegan Meetup Trieste ha promosso e ampliato l’offerta vegetale di trentacinque realtà locali attraverso la realizzazione della guida social #SostieniTSveg, la creazione di nuovi menù e piatti interamente vegetali, l'organizzazione di meetup-picnic gratuiti ed eventi culinari dai quali l'iniziativa prende il nome - e la cooperazione con diversi esercenti per offrire offerte esclusive ed incentivi alla propria community che ad oggi conta più di 1.300 persone. Ha inoltre partecipato a due appuntamenti della mostra-mercato Barbacan Produce di Trieste, offrendo al proprio stand indicazioni sulle realtà vegan-friendly del territorio e consigli gratuiti di nutrizione vegetale alla presenza della Dott.ssa Alessandra Leonori, biologa nutrizionista e fisioterapista.

Martina Pluda e Athina Krokos, le fondatrici di Vegan Meetup Trieste, hanno dichiarato: "Siamo molto soddisfatte di tutto ciò che abbiamo realizzato in un solo anno di attività e dell’incredibile risposta che la nostra iniziativa sta ottenendo da parte di consumatori ed esercenti. Sempre più persone sono alla ricerca di opzioni gustose e accessibili, in linea con i propri principi etici o le proprie esigenze di salute. Abbiamo avviato Vegan Meetup Trieste con l’ambizione di renderci promotrici della scelta vegana a Trieste e dintorni, dando risalto e creando collaborazioni con le realtà cittadine che si dimostrano al passo coi tempi. Siamo felici che tutto ciò si stia concretizzando anche grazie alla fiducia e all'entusiasmo che abbiamo riscontrato nei nostri follower, collaboratori e partner. Ora guardiamo ad un secondo anno ricco di idee e nuovi progetti".

I prossimi appuntamenti da non perdere

Questa settimana l'iniziativa lancia anche tre appuntamenti di cucina vegetale con La Scuola di Cucina EATALY e Ilaria Vezzoli, dottoressa in Scienze Gastronomiche e in Scienze della Nutrizione, che si terranno presso il suggestivo punto vendita di Riva Gulli 1, sede dell'ex magazzino vini di Trieste. Dalla cucina tailandese agli gnocchi, e con la realizzazione di un menù dalla A alla Z, lo scopo sarà quello di avvicinare i partecipanti alla cucina a base vegetale e farli divertire scoprendo piatti nuovi, senza rinunciare al gusto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di "Viva veg e po bon!": Vegan Meetup Trieste festeggia il suo primo VEGanniversario

TriestePrima è in caricamento