social

Cambia la privacy di WhatsApp: le chat private verranno utilizzate per fornire informazioni pubblicitarie

Entro il prossimo 8 Febbraio tutti gli utenti di WhatsApp avranno l'obbligo di accettare i nuovi termini, operativi da quella data. Se si decide non accettarli, l’account dovrà essere eliminato

L'applicazione WhatsApp è ormai utilizzata da tutti coloro che hanno uno smartphone. Messaggi personali, gruppi famiglia, gruppi classe dei figli e dei genitori, gruppi dello sport, del volontariato, religiosi: ognuno di noi è coinvolto in almeno 10 tipi di gruppi diversi e ormai con amici e parenti si comunica con rapidi e comodi messaggi vocali. Basti dire che nella sola giornata di Capodanno, sono state effettuate 1,4 miliardi di chiamate e videochiamate da tutti gli utenti della piattaforma. Insomma, si potrebbe vivere senza Whatsapp?

Probabilmente dovremo imparare a farlo, dato che la piattaforma di messaggistica privata acquisita da Facebook nel 2014 ha deciso di non essere più tanto privata, aggiornando i propri termini e l’informativa sulla privacy. Gli aggiornamenti riguardano infatti le "modalità di trattamento dei dati" e "come le aziende possono utilizzare i servizi disponibili su Facebook per conservare e gestire le proprie chat WhatsApp". Cosa significa concretamente?

La novità, anticipata lo scorso dicembre dal portale WABetaInfo, è legata in parte a doppio filo a WhatsApp Business, il servizio di messaggistica riservato alle aziende per l’interazione con i clienti e la vendita diretta dei prodotti: queste aziende potranno infatti organizzare su Facebook campagne pubblicitarie basate sulle informazioni presenti nelle chat private. Quindi, in altri termini, le aziende che usano WhatsApp Business potranno avvalersi dei servizi offerti da Facebook per conservare le chat e sempre su Facebook potranno apparire post o inserzioni in linea con gli argomenti trattati nelle conversazioni intrattenute su WhatsApp. Questo è quanto si legge in un documento diramato dal supporto ufficiale di WA:

"Una migliore comunicazione con le aziende. Molte aziende si affidano a WhatsApp per comunicare con i propri clienti. Collaboriamo con le aziende che usano Facebook o con terzi per archiviare e gestire al meglio le comunicazioni fra aziende e utenti su WhatsApp".

Entro il prossimo 8 Febbraio, tutti gli utenti di WA avranno l'obbligo di accettare i nuovi termini, che saranno operativi da quella data. Se non si accettano i nuovi termini, l’account dovrà essere eliminato. La decisione è appunto rimandabile fino all'8 Febbraio, cliccando sul pulsante "Non adesso" quando compare l'avviso di aggiornamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia la privacy di WhatsApp: le chat private verranno utilizzate per fornire informazioni pubblicitarie

TriestePrima è in caricamento