Ecco Wonderbag, il morbido cuscino che cucina

Non è una nuova invenzione ma forse non tutti la conoscono: un contenitore, che sembra un morbido cuscino, dove riporre il cibo per far sì che finisca di cuocersi senza utilizzare energia elettrica. Ecco cos'è Wonderbag e quali sono i suoi vantaggi

Si chiama Wonderbag il cuscino che in realtà è un fornello alternativo utilizzato per cucinare. Effettivamente si tratta di un morbido contenitore che non utilizza fonti elettriche per la preparazione dei cibi. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono i vantaggi derivati dal suo utilizzo.

Cos'è Wonderbag

Non è una nuova invenzione ma forse non tutti la conoscono: un contenitore dove riporre il cibo portato precedentemente ad ebollizione per far sì che finisca di cuocersi, senza sprecare energia. Insomma, è questa l’idea è di Sarah Collins, una sudafricana promotrice di diversi progetti sociali.

Come funziona

Un contenitore coibentato che sembra un bellissimo e morbissimo cuscino e che serve per continuare la cottura dei piatti senza fuoco, il principio sfruttato dalla Wonderbag è antico e anche piuttosto semplice in realtà: i cibi continuano a cuocersi se inseriti in un ambiente isolato termicamente e che consente al calore di non disperdersi. Questo cuscino, dunque, ha al suo interno un contenitore perfettamente coibentato dove riporre il cibo per un tempo variabile in base alla pietanza.

Risparmio e vantaggi

Un'idea in cui il risparmio economico ed energetico è certo. Infatti, Wonderbag dovrebbe contribuire a ridurre del 30% l’utilizzo di combustibile di una famiglia media. Insomma, i vantaggi sono molti, sia per noi che per l'ambiente, tra questi ricordiamo:

  • la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nocive;

  • netto risparmio idrico, in quanto l’isolamento termico riduce la quantità di acqua che evapora;

  • meno fumi tossici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento