Gibelli: nasce la mappa parlante di Aquileia per ampliare la platea dei fruitori di cultura

Uno strumento innovativo che conta 35 contenuti multimediali, 11 video, 24 audio e 20 curiosità sulla storia: nasce la Mappa parlante di Aquileia per diffondere e rendere più accessibile il patrimonio culturale del territorio

La squadra della Mappa parlante di Aquileia - Foto di ARC Montenero

Uno strumento digitale utile ed efficace per ampliare la platea di utenti della cultura, che punta a diffondere il patrimonio aquileise e soprattutto renderlo più accessibile:

"La Mappa parlante di Aquileia è uno strumento eccezionale con cui ampliare la platea dei fruitori di cultura, coinvolgendo i bambini, i ragazzi, ma anche fasce di popolazione adulta con l'uso del digitale, che deve trovare sempre più spazio nel settore culturale."

Queste le parole di Tiziana Gibelli, assessore alla Cultura e allo Sport della Regione Friuli Venezia Giulia, durante la presentazione della Mappa digitale che ha visto come madrina d'eccezione l'artista Lella Costa.

Dopo i saluti del sindaco di Aquileia, Emanuele Zorino, che ha evidenziato la partecipazione concorde sul progetto, sono intervenuti anche Paola Ventura della Soprintendenza Archeologia Beni Culturali Paesaggio del Fvg, Elena Rocco, ideatrice di Radio Magica, il direttore generale di PromoTurismoFVG, Lucio Gomiero e Antonio Zanardi Landi, presidente della Fondazione Aquileia.

"Aquileia è la porta d'ingresso del Friuli Venezia Giulia - ha evidenziato Gibelli - che può trainare lo sviluppo turistico della regione; di questa consapevolezza si è animata la Mappa che ha coinvolto più attori e si è arricchita dell'amore della comunità locale per la sua terra, vera chiave di volta per permettere di realizzare grandi progetti".

Bisogna tesorizzare questa esperienza del digitale anche per lo spettacolo dal vivo - continua l'assessore Gibelli - non come sostituto di quest’ultimo, ma per ampliare il pubblico dei fruitori della cultura”.

La Mappa digitale

Uno strumento innovativo che conta 35 contenuti multimediali, 11 video, di cui 2 nella lingua dei segni, 24 audio e 20 curiosità sulla storia di Aquileia. La Mappa parlante di Aquileia è online al sito https://www.radiomagica.org/smartradio/it/mappe_parlanti/aquileia, unisce creatività e innovazione tecnologica, ed ha visto tutta la comunità partecipare attivamente alla selezione degli oggetti e alla scelta dei contenuti, fornendo spunti per la costruzione dei testi e delle illustrazioni.

Contenuti che sono inoltre adatti alle diverse fasce d'età, non solo dunque ai bambini, per la quale viene utilizzato lo storytelling, ma declinati in chiave accessibile anche per le persone che non padroneggiano perfettamente la lingua italiana (stranieri, persone con difficoltà linguistiche), e per le fasce adulte della popolazione. Insomma, come sostenuto dall’assessore Gibelli, l’obiettivo è quello di dare: “un pezzettino di cultura in più a tanti per realizzare un passo significativo nella divulgazione del nostro patrimonio storico e artistico".

Incentivazioni al turismo

Fra i relatori anche Lucio Gomiero, direttore generale di Promoturismo Fvg, che ha evidenziato il grande valore di Aquileia: "uno dei maggiori brand del nostro territorio, da valorizzare anche attraverso questo strumento a cui abbiamo creduto fin dall'inizio". Fra le novità comunicate da Gomiero ricordiamo la promozione congiunta di Aquileia con Grado; inoltre per Aquileia è previsto a luglio il biglietto unico e la prima sperimentazione per visitare la città digitalmente: "attraverso la Fvg Card Aquileia andremo verso il biglietto unico - ha infatti afferamato Gomiero - che consentirà di fruire sia del patrimonio storico artistico aquileiese che dell'enogastronomia oltre che vivere le realtà vitivinicole locali. L'esperienza digitale potrà, invece, essere vissuta all'interno dell'infopoint in via Giulia Augusta, per integrare all’esperienza fisica di visita preziose informazioni in forma digitale".

Storie, immagini ed attività ludiche anche negli ospedali pediatrici

Sul punto si è espresso anche Zanardi Landi che ha voluto sottolineare l'impegno della Fondazione Aquileia sul tema dell'accessibilità e dei giovani e ha annunciato che "partendo dai numerosi materiali elaborati anche nel quadro della collaborazione con Radio Magica, la Fondazione porterà storie, immagini ed attività ludiche e creative connesse con Aquileia in alcuni tra i principali ospedali pediatrici d'Italia quali il Burlo Garofalo di Trieste, il Bambin Gesù a Roma e il Meyer a Firenze.” Come sottolineato dallo stesso: “A breve sarà avviato il programma, che avrà il preziosissimo sostegno di Lella Costa, che ha entusiasticamente abbracciato l'iniziativa".

La squadra

A rendere possibile il progetto presentato il 20 giugno 2020 sono stati la Regione Friuli Venezia Giulia, PromoturismoFVG, la Fondazione Aquileia, il Comune di Aquileia con la collaborazione della direzione regionale musei Fvg - museo Archeologico Nazionale di Aquileia, Società per la Conservazione della Basilica di Aquileia e Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio del Fvg, Università Ca' Foscari di Venezia e la partnership tecnica di Sasweb Lab dell'Università degli Studi di Udine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento