Silenzio Assenzio: " Crisi Aziendale "

Le ripercussioni sui mercati non riesco proprio ad immaginarle.I vertici dell’ente lasciano trapelare poco o nulla.Con il Presidente pare sia impossibile avere rapporti diretti.Che il settore fosse in crisi era una cosa evidente anche ai meno...

Le ripercussioni sui mercati non riesco proprio ad immaginarle.
I vertici dell'ente lasciano trapelare poco o nulla.
Con il Presidente pare sia impossibile avere rapporti diretti.
Che il settore fosse in crisi era una cosa evidente anche ai meno praticanti.
Filiali sparse in ogni parte del mondo .
Strutture e uomini da formare e gestire. Capitali enormi da amministrare.
Emergenze da risolvere.
Rapporti con la politica da reggere.
Contributi. Donazioni. Forse tasse.
Ho sempre pensato che accentrare nelle mani di una sola persona tanto potere fosse un cosa da altro mondo.
Le dimissioni del top manager erano nell'aria ormai da tempo.
E sono arrivate ieri.
Dubito che Marchionne lascerà il suo attuale incarico per il Vaticano.
Indiscrezioni parlano di un possibile cambio alla presidenza.
L'Altissimo potrebbe manifestarsi in serata nei pressi di Arcore.
Ci avete mai pensato? Ne dubito.
E voi?
Non rimanete in silenzio.

P.R


In Evidenza

I più letti della settimana

  • La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

  • "Ti veniamo a cercare", per le minacce di morte a Bassetti denunciato anche un triestino

  • Il Fvg resta in zona arancione

  • Covid in Fvg: su terapie intensive e percentuale di positivi, più del 50% dei nuovi casi a Trieste

  • "Dammi 5000 euro e non dico niente a tua moglie": 29enne in cella per estorsione

  • Friuli Venezia Giulia di nuovo arancione: cosa si può fare e cosa no

Torna su
TriestePrima è in caricamento