Silenzio Assenzio: "c'Est la Vie"

In questi giorni l’unico lettore di questa rubrica mi ha chiesto perché ai consumatori di notizie piace soprattutto la cronaca. Possibilmente nera.La cosa, carissimo, può risultare incomprensibile ai più!Cosa vuoi sentirti dire?Che è una questione...

In questi giorni l'unico lettore di questa rubrica mi ha chiesto perché ai consumatori di notizie piace soprattutto la cronaca. Possibilmente nera.
La cosa, carissimo, può risultare incomprensibile ai più!
Cosa vuoi sentirti dire?
Che è una questione etologica?

Che hanno bisogno di appagare il loro desiderio di sicurezza?
Che sfogano la loro aggressività proiettandola?
Che gli omicidi evocano, più di ogni altra cosa, il sublime?
Che cercano di esorcizzare il tragico?
Che nulla li attira più delle morti, del sesso e dei soldi?
Queste cose te le dicono gli altri.
Io ho un ricordo stupendo di un pomeriggio erotico con mia moglie guardando il funerale di Lady Diana. E durante l' amplesso mi è anche arrivato l'sms di accredito dello stipendio.
C'est la vie.
C'est la mort.
Ci avete mai pensato? Ne dubito.
E voi?
Non rimanete in silenzio.

P.R

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Via Giulia, trovati due cadaveri in un appartamento

  • Un mare di meduse di fronte a piazza Unità, le rive invase da migliaia di esemplari

  • Tragedia a San Giovanni, padre e figlio morti da settimane nella stessa casa

  • La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

  • Friuli Venezia Giulia in zona arancione da lunedì

  • Innamorato del cinema, dall'anima sensibile e giornalista: addio a Riccardo Visintin

Torna su
TriestePrima è in caricamento