rotate-mobile
Speciale

Silenzio Assenzio: "Poc Secret"

In casi come questi la parola d’ordine è sicurezza!Il rischio che la criminalità, il terrorismo o anche solo i dissidenti vengano in possesso di una sola informazione a riguardo potrebbe portare a conseguenze pericolose.Non dovranno mai sapere che...

In casi come questi la parola d'ordine è sicurezza!
Il rischio che la criminalità, il terrorismo o anche solo i dissidenti vengano in possesso di una sola informazione a riguardo potrebbe portare a conseguenze pericolose.
Non dovranno mai sapere che sta per arrivare a Trieste un convoglio blindato composto da una quindicina di mezzi con al centro un Tir nel cui carico ci sono le 10 lastre di uranio.
Non deve trapelare che i chilogrammi di materiale radioattivo sono cinque.
Il massimo riserbo è d'obbligo.
Guai che si sappia la data prevista per il 5 novembre. Dettagli sull'itinerario potrebbero mettere in pericolo in carico.
Ci mancherebbe scoprissero che il delicato convoglio percorrerà la Grande viabilità fino al molo VII.
Azzardato far trapelare coordinate geografiche del tragitto, come ad esempio che l'uranio arriverà dal deposito di Avogadro di Saluggia in provincia di Vercelli.
Tassativo evitare fughe di notizie al fine di mantenere segreto che le lastre radioattive sono da stivare su una nave che arriverà da Capodistria lo stesso giorno.
Un mio amico camionista, sotto giuramento, mi ha confidato che la pausa panino dovrebbe essere prevista per le dieci all'autogrill di Gonars.
Speriamo non leggano il giornale.
Ci avete mai pensato?
Ne dubito. E voi?
Non rimanete in silenzio.

P.R

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silenzio Assenzio: "Poc Secret"

TriestePrima è in caricamento