menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

20 - 26 ottobre. 3° Festival Internazionale Teatro e Cultura per la prima Infanzia

Prenderà il via giovedì 20 ottobre e si concluderà mercoledì 26, la terza edizione di “Cornici Zerosei – 3° festival internazionale di teatro e cultura per la prima infanzia”, l’iniziativa a sostegno della promozione della cultura per l’infanzia...

Prenderà il via giovedì 20 ottobre e si concluderà mercoledì 26, la terza edizione di "Cornici Zerosei - 3° festival internazionale di teatro e cultura per la prima infanzia", l'iniziativa a sostegno della promozione della cultura per l'infanzia nella nostra città.
Lo ha annunciato stamane l'assessore all'Educazione, Università e Ricerca Antonella Grim nella conferenza stampa di presentazione del programma. Avviato nel 2009, il festival - ormai di livello internazionale con la presenza di artisti e formatori italiani e stranieri specializzati nei linguaggi per bambini piccolissimi - promuove la riflessione sulla qualità della relazione educativa attraverso le competenze artistiche e teatrali.
E ciò anche grazie all'esperienza di Roberto Frabetti, maturata con La Baracca al Teatro Testoni di Bologna, che guida a livello mondiale la ricerca teatrale ed espressiva per i bambini da 1 a 3 anni.
Ed è ai bambini da 0 a 6 anni che è dedicato il prossimo week end con gli spettacoli che andranno in scena nei maggiori teatri cittadini (sul sito www.retecivica.trieste.it), accanto alla parte formativa del festival, cioè quella rivolta a educatori e insegnanti dei servizi per la prima infanzia. Sono previsti infatti laboratori espressivi nel parco di san Giovanni, a cui stanno aderendo insegnanti ed educatori di tutta la regione.
Una rete di istituzioni supporta la manifestazione: la Regione Friuli Venezia - Giulia, la Provincia di Trieste, l'Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina. La preziosa collaborazione tecnica ed economica dell'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia - Giulia caratterizza un percorso di crescita e di formazione, anche attraverso il supporto di alcuni gruppo di ricerca teatrale formati da insegnanti, che da Cornici Zerosei, continueranno ad interrrogarsi sui percorsi e linguaggi artistici durante tutto l'anno scolastico, in una rete tra Trieste e il Friuli Venezia - Giulia. Da ultimi i prestigiosi patrocini delle Università di Trieste e Udine.
Quest'anno lo scambio tra operatori dei servizi per l'infanzia avviene tra 5 paesi europei: dal titolo "Incroci", vedrà una trentina di educatori di Austria, Germania, Slovenia, Croazia e Italia confrontare esperienze su arte e infanzia nello Spazio Villas del parco di san Giovanni, tra venerdì 21 ottobre e sabato 22 ottobre. Conduttore di eccezione sarà Marco Dallari, pedagogista di grande richiamo e competenza.
"Cornici Zerosei si conferma un'importante occasione di aggregazione e di dialogo tra istituzioni, oltre che tra territori - ha sottolineato l'assessore Grim -per rendere protagonisti i bambini. Una rassegna che acquista maggiore valenza perché frutto di un operato di 'rete' faticoso nei diversi ruoli di partecipazione. Attraverso un percorso risultato vincente negli anni e che continua con modalità nuove in via di costruzione da parte dell'assessorato all'Educazione e dell'attuale Amministrazione comunale". In questa edizione infatti va annoverata la partecipazione del Teatro Stabile Sloveno di Trieste, quarta sede teatrale oltre al Teatro Stabile del Friuli Venezia - Giulia Il Rossetti, il Teatro Stabile di Trieste Orazio Bobbio e il Teatro dei Fabbri, il Teatro Basaglia.

"Investire sui ragazzi non è scontato - ha detto Fabretti - e 'Cornici', un prodotto di 'rete reale', ci deve rendere orgogliosi e far guardare avanti per il futuro puntando sulla formazione, sull'internazionalità in rete e sulla qualità artistico-creativa. L'arte per i bambini non può essere lasciata al caso ma inserita bensì in un contesto di ricerca e supportata dagli insegnanti accanto a genitori e bambini".
Una novità da segnalare nel programma di quest'anno, la prova aperta - studio dello spettacolo "Di terra, di semi e di altre storie" (Css, Udine e Giallo Mare Minimal, Empoli) realizzata nella scuola dell'infanzia Primi Voli in una creazione insieme ai bambini. E lo spettacolo "Il quadratino" realizzato dal Teatro "O.Bobbio-La Contrada".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento