Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

Acegas Trieste-Centrale del Latte Brescia 71-80: la Cronaca

Un’Acegas dalle due facce: determinata in difesa ed ai rimbalzi, tanto da perdere di poco la sfida sotto i tabelloni (41 contro i 44 di Brescia), 18 palle recuperate contro le 6 degli ospiti ma inguardabile al tiro (33% da due e 24% da tre). Il...

Un'Acegas dalle due facce: determinata in difesa ed ai rimbalzi, tanto da perdere di poco la sfida sotto i tabelloni (41 contro i 44 di Brescia), 18 palle recuperate contro le 6 degli ospiti ma inguardabile al tiro (33% da due e 24% da tre).

Il pubblico triestino ha risposto all'appello dei giocatori sostenendo la squadra fino alla fine ma non è mancata la contestazione alla dirigenza Acegas, sia urlata, sia attraverso eloquenti volantini nei quali viene denunciata la falsità dei manager biancorossi.

PRIMO QUARTO

Entrambe le squadre sono imprecise ed il primo punto arriva grazie ad un libero di Gandini che si procura altri due punti da sotto con libero supplementare che purtroppo fallisce. Il primo canestro per Brescia arriva dopo 2 minuti e mezzo con Giddens. Trieste non trova la via del canestro e subisce un parziale di 7-1. Grazie ala canestro di Fall ed alla tripla di Ondo Mengue, i biancorossi riescono a rimanere attaccati a Brescia; il primo periodo si chiude 13 a 9 per i lombardi.

SECONDO QUARTO

Canestro iniziale di Carra ma la tripla di Brkic ricaccia Trieste a -5; grazie ai punti di Mescheriakov e Mastrangelo i biancorossi operano il sorpasso grazie ad un parziale di 8-0. Quattro punti consecutivi di Jenkins riporta avanti gli ospiti. Coronica si guadagna e realizza due liberi; alla bomba di Barlos risponde Mastrangelo e Trieste rimane avanti 24-23.Nel finale di periodo i ragazzi di Dalmasson subiscono la rimonta di Brescia ed il quarto si chiude con il vantaggio esterno 32-26.

TERZO QUARTO

Trieste recupera ancora con le triple di Coronica e Filloy e pareggia a quota 36; i due statunitensi in maglia biancoblu imperversano e gli ospiti hanno in mano l'inerzia della gara: prima il +8, ridotto a +5 dai tre liberi realizzati da Carra ed infine il +9 con il quale si chiude il terzo periodo: 41-50.

QUARTO QUARTO

Trieste fa molta fatica in attacco e Brescia sembra prendere il largo: quando metà del quarto se n'è andata i ragazzi di Dalmasson sono indietro di 13 punti (45-58). Ma il cuore di Trieste è ancora vivo e, nel giro di un paio di minuti i biancorossi organizzando un pressing a tutto campo che manda fuori giri Brescia, recuperano la partita grazie ad un parziale di 15-2 (determinante Carra con otto punti). Nel concitato finale è Filloy che accompagna la squadra realizzando i punti che tengono Trieste incollata a Brescia; determinante è ancora Filloy che sporca l'ultimo attacco biancoblu e costringe Brescia ad effettuare una rimessa laterale quando mancano solamente 4 decimi alla fine dell'incontro: sulla rimessa l'attacco lombardo indugia quel tanto che basta per far si che il tiro realizzato non sia considerato valido: tra le proteste degli ospiti si va al tempo supplementare sul 64-64.

SUPPLEMENTARE

Purtroppo Trieste finisce la benzina e perde nettamente il supplementare 7-16 con un eloquente 0 su 6 da due e 1 su 3 da tre (tripla di Gandini finale).

I ragazzi di Dalmasson sono usciti dal campo tra gli applausi, come se avessero vinto, mentre è continuata la contestazione alla dirigenza. Alla fine 16 punti di Carra, 13 di Filloy ed 11 di Mescheriakov mentre per gli ospiti sugli scudi Jenkins con 25 punti, seguito da Giddens con 16 e Fernandez con 15 punti, di cui ben 9 segnati nel tempo supplementare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acegas Trieste-Centrale del Latte Brescia 71-80: la Cronaca

TriestePrima è in caricamento