Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Acegas Trieste-Sigma Barcellona 76-61: la Cronaca

Per la nona giornata di andata del campionato di Legadue 2012/2013 l’Acegas APS ospita al Palarubini la Sigma di Barcellona Pozzo di Gotto. La squadra siciliana si trova in classifica davanti ai biancorossi con 10 punti incontri disputati...

Per la nona giornata di andata del campionato di Legadue 2012/2013 l'Acegas APS ospita al Palarubini la Sigma di Barcellona Pozzo di Gotto. La squadra siciliana si trova in classifica davanti ai biancorossi con 10 punti incontri disputati, contro gli otto dei biancorossi, che devono ancora utilizzare il turno di riposo; un incontro delicato per i ragazzi di Dalmasson, privi ancora di Ruzzier ma con il rientro di Ondo Mengue. Presenti al Palarubini circa 3000 spettatori con una ventina di tifosi giunti dalla lontana Sicilia. Durante la presentazione le due squadre hanno indossato le sciarpe Telethon.

PRIMO QUARTO

Partenza folgorante di Barcellona con un parziale di 7-0 con due triple di Callahan e Cittadini ed un libero dello stesso. Trieste reagisce e si porta avanti di un grazie a due canestri di Carra e le triple di Mastrangelo e Thomas (12-11). Nella seconda parte del periodo Trieste è imprecisa in attacco e subisce un altro parziale di 7-0. I due tiri dall'arco di Thomas e Mescheriakov mantengono i ragazzi di Dalmasson a ridosso dei siciliani; il primo quarto si chiude 18-20.

SECONDO QUARTO

Filloy e Mescheriakov, assieme ad una buona soluzione di Ondo mantengono i biancorossi avanti 28-25. Trieste non realizza più dall'arco e riesce a muovere il punteggio con Mescheriakov grazie ad un tiro da sotto e due liberi. Per gli ospiti 6 punti di Bucci e 5 di Green consentono ai giallorossi di chiudere avanti di 4 punti la prima metà di gara (30-34). Il pubblico triestino contesta rumorosamente alcune decisioni arbitrali a danno dei beniamini di casa.

TERZO QUARTO

Trieste, con un'ottima difesa costruisce il primo break importante (11-0) con due bombe di Filloy e tiene i siciliani per più di cinque minuti incollati a 34 punti; rompe il ghiaccio per gli ospiti Callahan con quattro punti consecutivi; i biancorossi si bloccano nuovamente in attacco:la Sigma ne approfitta e rimette avanti la testa con i canestri di Cittadini e Bucci. La tripla di Brown e i due liberi di Gandini consentono però ai ragazzi di Dalmasson a chiudere avanti di due punti il terzo periodo (48-46).

QUARTO QUARTO

I biancorossi mantengono l'intensità difensiva e riprendono nove punti di vantaggio grazie alla tripla di Carra ed ai due tiri pesanti di Brown (59-50). I ragazzi di Dalmasson controllano la gara e tengono a distanza la Sigma anzi, nell'ultimo minuto, ampliano il vantaggio con due liberi di Carra e cinque punti di Thomas. I due liberi finali di Green chiudono l'incontro con la vittoria dei biancorossi 76-61.

Rispetto alla gara casalinga contro Forlì ed agli ultimi secondi contro Casale Monferrato in Coppa Italia, Trieste sembra aver capito la lezione ed ha tenuto alta la concentrazione fino al suono dell'ultima sirena. Nessuno ha giocato da solo e tutti hanno portato il proprio contributo: infatti ben cinque giocatori hanno chiuso l'incontro in doppia cifra, con Thomas primo realizzatore con 16 punti. Per gli ospiti da segnalare la prestazione di Cittadini con 16 punti e nove rimbalzi. La prossima domenica l'Acegas riposa; appuntamento domenica 16 dicembre al Palarubini contro la Prima Veroli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acegas Trieste-Sigma Barcellona 76-61: la Cronaca

TriestePrima è in caricamento