menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al campione olimpico Ezekiel Kemboi la 1ª Corsa dei Castelli

La carnica dell'Atletica Malignani Marta Pugnetti prima donna.Gamba: «Soddisfazione vedere 400 partecipanti compiaciuti»

Domenica 5 novembre si è disputata la 1ª edizione della Corsa dei Castelli organizzata dalla Promorun di Michele Gamba. L’amministrazione comunale aveva tanto desiderato una manifestazione che collegasse le mete turistiche di Miramare e San Giusto, portando nel capoluogo giuliano, come aveva affermato l’assessore allo sport Giorgio Rossi, gli atleti “top dei top”. Il tracciato, di 10 km, prevedeva anche di percorrere la riviera di Barcola, attraversare Porto Vecchio e poi le piazze Unità e della Borsa. Fino a questo punto la schiera di keniani, per la maggiore con personali sull’ora e due minuti in mezza maratona (21 km), era compatta, con un notevole vantaggio sugli inseguitori. Superato metà corso Italia si prendeva, deviando a destra, l’erta via del Monte che su interminabili cubetti di porfido conduceva allo scollinamento di via Capitolina. Qui il re di questo evento, Ezekiel Kemboi che per chi non lo sapesse, nella specialità dei 3000 siepi, era stato capace di vincere le Olimpiadi di Atene 2004 e Londra 2012 nonché ben 4 mondiali consecutivi, ha iniziato a forzare i ritmi, già in precedenza serrati. Kemboi, benché con un margine esiguo, è entrato per primo in piazzale delle Milizie e ha trionfato in 30’33” davanti all’italo-marocchino Yassin Bouih, promettente 20enne delle Fiamme Gialle che a febbraio ad Ancona aveva conquistato i titoli nazionali indoor sui 1500 e 3000 metri. Terzo Andrew Mang’Ata, che aveva concluso nella medesima piazza pure la Corri Trieste di qualche mese fa. Primo triestino, confermando i pronostici per quanto riguardava i corridori locali, Gianmarco Pitteri della Pool Sport; alla sua prima gara dopo diverso tempo, ha terminato 12° assoluto con il tempo di 35’57”. In ambito femminile la carnica dell’Atletica Malignani Marta Pugnetti, campionessa italiana under 23 di corsa in montagna nel 2016, si è imposta con il crono di 41’14”. Seconda donna e prima portacolori giuliana la sangiacomina Maura Sergon (44’09”); balziamo al 5° posto per citare la sua compagna di società Elisa Turolo che una settimana prina aveva preso parte alla sua prima maratona, a Torino, rimanendo entro le tre ore e mezza e vincendo la categoria SF35. In mezzo a loro un duo cussino; Elisabetta Giacomelli (44’45”) nonostante sia stata colpita da crampi ha raggiunto il gradino più basso del podio, anticipando Michela Facchin (45’27”). A fine gara Michele Gamba, patron di Promorun, ha dichiarato: «È stata una prima edizione con un pluricampione olimpico. Ma la soddisfazione più grande è stata vedere tutti i 400 partecipanti compiaciuti ed increduli per il percorso e l’atmosfera. Questo è la Corsa dei Castelli, unire i top runner con l’emozione e l’entusiasmo dei corridori non professionisti.»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento